Caso Pinto, c’è la soluzione: la Casertana giocherà in casa

CASERTA. Nella mattinata, presso la casa comunale di Piazza Vanvitelli, si è tenuto il preannunciato incontro tra i vertici della Casertana F.C. ed il Commissario prefettizio dott.ssa Maria Grazia Nicolò. Al centro del confronto lo stadio ‘Pinto’ e l’utilizzazione dell’impianto fino al termine della stagione 2015-16 da parte del club rossoblu. Siamo lieti di annunciare l’avvenuto accordo, che permetterà alla Casertana di disputare le sue partite interne in quella che è da sempre la sua casa.

 

casertana tifo


A margine dell’incontro tenutosi presso il Comune di Caserta, il presidente Pasquale Corvino, accompagnato dall’avvocato Gennaro Iannotti, ha così commentato: “Abbiamo finalmente trovato una soluzione ad un problema che da troppo tempo teneva banco. Il Comune ha riconosciuto l’impegno profuso dalla Casertana negli ultimi anni per far sì che l’impianto potesse essere utilizzabile nel campionato di Lega Pro. Così come noi abbiamo sempre saputo bene quali fossero le esigenze di un ente comunale, ancor di più in un momento così delicato. Finalmente abbiamo superato questo ostacolo. Da qui alla fine della stagione la Casertana scenderà regolarmente in campo allo stadio ‘Pinto’ senza dover temere imprevisti. Mi sento di ringraziare profondamente la dott.ssa Nicolò per la disponibilità mostrata in un momento così delicato e decisivo”.




Condividi