Polizia municipale, la De Lucia cambia tutto

MADDALONI – Rivoluzione all’interno della Polizia Municipale. Il sindaco taglia reperibilità e turnazione a chi svolge mansioni amministrative e non è idoneo al servizio di viabilità.
La nota, diretta agli Ufficiali della Polizia Municipale, che certamente saranno collaborativi con l’amministrazione, vista anche l’esigenza di regolarizzare il servizio, prevede la nuova rimodulazione degli orari lavorativi per i vigili urbani è stato firmato, questa mattina, dal primo cittadino e dall’assessore alla Polizia Municipale Michele Di Nuzzo.
“Si tratta di una vera e propria rivoluzione – dichiara il sindaco – per dare un segnale importante alla città e ai maddalonesi. Abbiamo l’obbligo, come istituzioni, di dare risposta alle pressanti richieste che giungono, quotidianamente, attraverso i canali di comunicazione istituzionale da parte di cittadini, associazioni, comitati in merito alla necessità di garantire un maggior controllo del territorio con particolare riguardo ai temi della viabilità, della raccolta differenziata, dell’occupazione del suolo pubblico ai fini commerciali. Allo stesso tempo abbiamo anche l’obbligo di tutelare l’equità retributiva tra le risorse umane che svolgono turni di reperibilità e servizi esterni rispetto a quelli che, seppur per motivi di salute, svolgono esclusivamente mansioni amministrative. Sono i maddalonesi che ci chiedono una presenza più costante dei vigili urbani. Questo segnale va proprio in quel senso. Ringrazio il gruppo Terra Mia, in particolare i consiglieri Antonietta Bernardo, Teresa Esposito e Belvito d’Angelo che, in questi due anni, hanno avuto l’onere e l’onore di gestire una delega delicata come quella al Personale. Stanno lavorando, con grande dedizione, per mettere in ordine quanto in questi anni è stato trascurato e che rischiava di incancrenirsi”.
La nuova articolazione prevede la predisposizione di turni di servizio adibendo gli operatori non idonei al servizio di viabilità alle sole mansioni confacenti il proprio stato di salute e comunque secondo l’orario di servizio osservato dai dipendenti amministrativi. Nello specifico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 14.00, con due rientri pomeridiani settimanali, il martedì e il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
“Con questo provvedimento – dichiara l’assessore – puntiamo ad un efficientamento del servizio ma anche a regolarne l’economicità e l’efficacia, nonché  la sicurezza e la salute dei lavoratori. L’obiettivo resta quello di rimodulare un servizio che si presenta, in alcuni punti, molto carente e a cui questa amministrazione sta lavorando con il placet dell’intera maggioranza che sente l’esigenza di rispondere alle necessità dei cittadini e della città”.





Condividi