Acciuffato con arnesi da scasso al Praxis

SAN FELICE A CANCELLO. Raffaele DE LISO, 30enne di San Felice a Cancello, è stato arrestato in flagranza, nel pomeriggio di ieri dalla Polizia di Stato , per furto aggravato e danneggiamento mentre M.S., 35enne di Maddaloni, è stato denunciato per gli stessi reati commessi presso un centro diagnostico in disuso. Sequestrati 6 cacciaviti, 7 chiavi esagonali di varie dimensioni e guanti da lavoro.

 
Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Maddaloni, in servizio di controllo del territorio, su disposizione della Sala Operativa, sono intervenuti a Santa Maria a Vico presso un centro medico dismesso, ove era stata segnalata la presenza di ladri .

 
Il tempestivo intervento degli agenti della Volante consentiva di sorprendere i due uomini mentre trasportavano, su un carrello, alcune porte di alluminio già tranciate, per caricarle a bordo di un furgone parcheggiato in un viale del centro diagnostico di cui avevano divelto la recinzione in metallo.
I malviventi , alla vista dei poliziotti si sono dati alla fuga. Dopo un breve inseguimento gli agenti hanno bloccato Raffaele DE LISO, che aveva provato a nascondersi in un locale all’ interno della struttura, mentre il complice, persona nota agli uomini della Volante intervenuti sul posto, faceva perdere le proprie tracce.


Raffaele De Liso
Raffaele De Liso

I due, entrambi pregiudicati, avevano saccheggiato il centro impossessandosi di bombole di ossigeno , materiale elettrico, profilati in alluminio, fili di rame, estintori, utilizzando una serie di arnesi per lo scasso di cui è stato trovato in possesso Raffaele DE LISO e di cui dovrà rispondere all’ Autorità Giudiziaria. M.S. è stato successivamente rintracciato e denunciato.




Condividi