Rapine alle prostitute, 31enne finisce in carcere dopo la condanna

MONDRAGONE. I carabinieri del Comando Stazione di Mondragone hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso dall’ ufficio di sorveglianza del Tribunale Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di GUARDASCIONE Antonio, classe 1984,  del posto.

 

L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari, dovrà espiare la pena residua di mesi 18 di reclusione, poiché ritenuto colpevole di evasione dagli arresti domiciliari e rapina aggravata. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 


Il giovane, difeso dall’avvocato Giovanni Zannini, venne condannato in primo grado per aver commesso due rapine ai danni di altrettante prostitute nel giro di poche ore. Ora con la condanna definitiva per lui si sono aperte le porte del carcere.

 

Antonio Guardascione
Antonio Guardascione



Condividi