Via libera ai buoni lavoro per i disoccupati

SANTA MARIA A VICO. In esecuzione della deliberazione di giunta comunale del 14\10\2015 l’amministrazione comunale di Santa Maria a Vico, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali, rende noto che intende acquisire la disponibilità di lavoratori che intendono svolgere prestazioni di lavoro occasionale di tipo accessorio, retribuiti con l’assegnazione di buoni – lavoro (voucher) finanziati dalla Regione Campania.

 

Si precisa che i destinatari dell’azione sono i lavoratori che nel corso del 2015 non hanno percepito alcuna indennità di disoccupazione e/o di altro sostegno al reddito e che sono stati percettori di ammortizzatori sociali in deroga negli anni dal 2012 al 31 dicembre 2014. I lavoratori interessati possono presentare domanda entro il prossimo venti di novembre, dovrà essere redatta sull’apposito modello fornito dal Comune di Santa Maria a Vico reperibile nei giorni e negli gli orari di apertura degli Uffici Sociali (Via Appia di fronte Comando Polizia Municipale) oppure scaricabile dal sito istituzionale del Comune www.comunesantamariaavico.it.

 


Potranno presentare domanda anche i cittadini residenti nei comuni vicini, col vincolo  di distanza massima di  trenta chilometri. “Con tale intervento si intende promuovere ed offrire uno strumento di sostegno immediato, seppure occasionale, a soggetti appartenenti alle fasce deboli. –  lo afferma l’assessore alle Politiche Sociali, Veronica Biondo, che aggiunge – L’intervento riveste una duplice finalità: oltre a sostenere soggetti in situazioni di disagio economico, permette agli enti pubblici di impiegare temporaneamente sul territorio regionale risorse lavoro, altrimenti inattive, in lavori occasionali di pubblica utilità”.

pirozzi andrea

“In un momento di crisi così difficile questi interventi rappresentano una boccata d’ossigeno per chi ha serie difficoltà. –  Lo afferma il sindaco Andrea Pirozzi-  Sappiamo bene che non è una soluzione definitiva e che non risolve il problema della mancanza di lavoro, riteniamo, però, che possa essere uno strumento, tra gli altri, per offrire un lavoro dignitoso, anche se occasionale. Abbiamo il dovere di mettere in campo ogni azione utile per fronteggiare i disagi dovuti alla crisi perdurante e anche questo è un segno di attenzione della nostra amministrazione nei confronti di chi vive l’assenza del lavoro”.




Condividi