Estorsione ad imprenditori, presi 2 rampolli dei Petruolo

MACERATA CAMPANIA. Arrestati per estorsione due rampolli considerati contigui al clan.

Si tratta di Francesco Argenziano classe 1977 detto ‘o Boxeur e Giovanni Iodice classe 1977 di Portico.

L’operazione la stanno eseguendo i carabinieri della stazione di Macerata Campania guidati dal maresciallo Baldassarre Nero.

GIOVANNI IODICE DA MUSICILE
GIOVANNI IODICE DA MUSICILE

I due sono accusati di estorsione ai danni di imprenditori di Macerata per conto del clan Belforte di Marcianise. Attorno alle 9 e 15 sono stati tradotti in carcere.


L’operazione è ancora in corso e ci sono decine perquisizioni in essere.

Giovanni Iodice fu coinvolto anche nella maxi operazione del febbraio 2015 sempre dei carabinieri, durante la quale furono arrestate 20 persone affiliate al clan Belforte-Petruolo-Bifone.

Iodice risultava tra gli indagati.

Argenziano è della frazione Caturano di Macerata, ma è residente a Portico dove si è sposato, Giovanni Iodice è residente a Musicile di Portico, a due passi dalla piazza della frazione.

ALCUNE DELLE ACCUSE

Tra le accuse quella di aver fermato un cantiere di un’opera pubblica a Portico di Caserta e alcuni cantieri di edilizia privata a Macerata Campania.

Quando andavano al cospetto di questi imprenditori chiedevano per conto degli amici ‘un fiore’, era questa la modalità.




Condividi