Rifiuti speciali abbandonati a due passi da casa di Sandokan

CASAL DI PRINCIPE. Nel corso del pomeriggio, in Casal di Principe (Ce), i carabinieri del locale Comando Stazione hanno deferito in stato di libertà per “raccolta di rifiuti senza le prescritte autorizzazioni” un 29enne cittadino di origini rumene ma residente a Casal di Principe.

 

L’uomo, è indagato per aver depositato rifiuti speciali, di varia tipologia, presso il cortile di uno stabile ubicato in via Bologna, a Casal Di Principe,  (Ce) di proprietà di una 43enne del posto e concesso in locazione, all’indagato, fino ad ottobre 2015, ossia da quando lo stesso si è reso irreperibile. Lo stabile è stato sottoposto a sequestro ed affidato in custodia alla proprietaria  in attesa dello smaltimento dei rifiuti.


Francesco-Schiavone-Sandokan

L’operazione è scattata a pochi metri di distanza dall’abitazione dove viveva il boss dei Casalesi Francesco Schiavone “Sandokan” con la sua famiglia prima degli arresti in serie degli ultimi anni.




Condividi