Palazzine al buio, i residenti occupano il Municipio per protesta

MARCIANISE. Prima settimana di lavoro, ma anche primi grattacapi per il commissario prefettizio di Marcianise Antonio Reppucci che ha dovuto fare i conti con una protesta inattesa. Non sono mancati, infatti, attimi di tensione nella serata di ieri, quando un gruppo di residenti delle palazzine di via Gemma, si è arroccato negli uffici municipali occupando il Comune.

 

E’ probabile che i manifestanti siano entrati quando alcuni uffici erano ancora aperti decidendo poi di restare all’interno della casa comunale. Un modo per rendere pubblica la propria protesta. I residenti della zona lamentavano, infatti, di essere rimasti al buio a causa di problemi sulla rete elettrica. Un guasto che andava avanti da giorni ed al quale nessuno era riuscito a rimediare.


 

Da qui l’irruzione in Municipio e la successiva protesta. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia municipale dal vicino comando locale: i caschi bianchi hanno monitorato la situazione affinchè non degenerasse. Poco prima delle 21 i manifestanti si sono convinti a lasciare il Municipio dietro rassicurazioni sull’interesse delle autorità cittadine alla vicenda.

 

Promesse che sono state, a dire il vero, puntualmente rispettate. Già stamattina, infatti, alcuni tecnici dell’Enel si sono recati in via Gemma ed hanno avviato gli interventi di riparazione alla rete elettrica per consentire ai residenti delle palazzine di fruire della corrente.




Condividi