Casertana all’esame Akragas, Romaniello sfida Legrottaglie

CASERTA. Nel girone C di Lega Pro la Casertana ha mantenuto con forza la propria leadership mostrandosi formazione robusta da tenere altamente in considerazione da coloro che puntano al salto diretto di categoria. L’undici di Romaniello e’ attesa dall’Akragas di Nicola Legrottaglie (domenica, ore 14), squadra imprevedibile e insidiosa ma che soffre del mal “Esseneto”, visto che sul proprio campo ha perso le due partite disputate (le altre due vinte le ha giocate al Provinciale di Trapani).

 

Attenzione concentrata sul derby siciliano Messina-Catania (domenica, ore 14.30); rivalita’ a parte, il momento e’ piu’ propizio alla squadra di Arturo Di Napoli che ha dimostrato di avere i giusti attributi prendendosi il ruolo di sorpresa del girone. Il Catania di Pippo Pancaro, invece, ha ottenuto solo 4 punti nelle ultime 4 partite rallentando la propria romonta, tra l’altro ulteriormente ostacolata dall’ulteriore penalizzazione (siamo a -11); insomma il primo obiettivo e’ uscire dalla zona rossa. Al “San Filippo” sono attesi piu’ di 20 mila spettatori.


 

Derby anche in Puglia con il Foggia di De Zerbi, terzo in classifica, che sfida il Monopoli (sabato, ore 20.30). Il Cosenza, reduce da ben sette risultati utili consecutivi, e’ atteso al “Via del Mare” dal Lecce (domenica, ore 15) con Braglia che ha appena fallito il poker dopo tre vittorie di fila. Il Benevento di Gaetano Auteri sara’ impegnato nel derby tutto campano con l’insidiosa Juve Stabia e sara’ questo il posticipo di lunedi’ sera (ore 20) che chiudera’ la giornata. In palio punti salvezza tra Lupa Castelli e Catanzaro (sabato, ore 14); i romani hanno dato il benservito al tecnico Giorgio Galluzzo e la squadra e’ stata affidata ai tecnici Franco Cioci e Mauro Taraborelli.

 

Altro esonero a Martina Franca dove dopo lo stop di Caserta e’ stato esonerato Giuseppe Incocciati: al suo posto l’ex Lecce Francesco Moriero che esordira’ contro il Matera (domenica, ore 14.30).




Condividi