Vigili nel caos, i sindacati chiedono la revoca dei turni già decisi

MADDALONI. Le Organizzazioni Sindacali Csa e Uil, unitamente ai componenti RSU, Notarstefano Francesco e Eduardo Marchitto, sono venute a conoscenza che dalla data odierna è stata predisposta una nuova articolazione dell’orario di servizio della Polizia Municipale. Il foglio di servizio giornaliero è sottoscritto dal capitano Bartolomeo Vinciguerra quale “Coordinatore del Corpo di Polizia Municipale”.

 

Il Responsabile, ai sensi dell’art. art. 7 del CCNL 1.4.1999 c. 2, ha l’obbligo di inviare alle OO.SS. e alla RSU informativa preventiva al fine di consentire alle rappresentanze sindacali il diritto, costituzionalmente garantito, a tutelare gli interessi dei lavoratori. La “Riforma Brunetta” pur riducendo gli ambiti che prima erano demandati alla contrattazione ed alla concertazione ha lasciano intatto per le amministrazioni l’obbligo dell’informazione preventiva alle OO.SS.;

 


L’art. 5, comma 2, del D.Lgs 165/2001, nella sua attuale versione, prevede che: “le determinazioni per l’organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro sono assunte in via esclusiva dagli organi preposti alla gestione con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro, fatti salvi la sola informazione ai sindacati per le determinazioni relative all’organizzazione degli uffici ovvero, limitatamente alle misure riguardanti i rapporti di lavoro, l’esame congiunto, ove previsti nei contratti di cui all’articolo 9 ”. Tali contratti sono  individuati nei contratti collettivi nazionali di lavoro.

 

polizia-municipale_foto-generica

Nel caso del Comune di Maddaloni è del tutto mancata l’informativa preventiva e la sottoscrizione del foglio di servizio giornaliero è stata apposta da un soggetto che non è preposto alla gestione con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro. Per quanto sopra esposto si chiede la revoca della nuova articolazione dell’orario di lavoro della Polizia Municipale e di essere convocati per avviare l’esame congiunto. Si comunica che in mancanza di riscontro le scriventi attiveranno i propri legali per avviare le procedure per violazione ex art. 28 Statuto dei Lavoratori.

I




Condividi