Ricettazione, 48enne di Parete preso dopo 20 anni

PARETE. A Rosarno in provincia di Reggio Calabria, gli uomini della Benemerita hanno tratto in arresto Mwinyel Stanislaus, 48 anni, di nazionalita’ ghanese, con l’accusa di ricettazione. Il reato sarebbe stato compiuto nel 1995 a Parete, in provincia di Caserta.

L’uomo, residente a Qualiano  e’ stato fermato in esecuzione dell’ordine di carcerazione, emesso dalla procura di Santa Maria Capua Vetere e dovra’ scontare una pena di 2 anni, 2 mesi e 12 giorni.


Per la cronaca nella stessa operazione  i militari dell’Arma hanno messo agli arresti Antonio Esposito, 38 anni, originario di Taurianova, gia’ noto alle forze dell’ordine. L’uomo e’ ritenuto responsabile dei reati di rapina ed estorsione con metodologia mafiosa. I fatti risalirebbero allo scorso luglio e si sarebbero svolti a Gioia Tauro.

Esposito, considerato dalle forze dell’ordine intraneo alla famiglia di ‘ndrangheta dei Piromalli, in atto e’ ristretto presso la casa circondariale di Palmi, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal Tribunale di Reggio Calabria.




Condividi