Paolo, lo studente di Marcianise nella Parigi delle stragi

MARCIANISE. Ci sono storie che si intrecciano nella grande storia, quella con la S maiuscola e che purtroppo è stata scritta con il sangue di decine di innocenti venerdì sera nel drammatico attacco terroristico che ha tenuto sotto scacco Parigi.

 

Piccole storie come quella di Paolo Cutillo, 21enne di Marcianise, che proprio nella capitale francese vive da alcuni mesi. Paolo è uno studente della Facoltà di Scienze Politiche della Seconda Università di Napoli e Parigi è arrivato grazie al programma Erasmus. Si è integrato alla grande, anche perché Oltralpe continua a coltivare la sua grande passione per la musica e per il rap.

 


L’abitazione dove vive e nei pressi di Place de la Republique ed anche lui è stato, anche fortunatamente soltanto di riflesso, ostaggio della serata di terrore. Poco dopo la mezzanotte di sabato, quando le tv tutto il mondo stava trasmettendo il blitz delle teste di cuoio francesi al Bataclan, Paolo ha voluto rassicurare tutti con un messaggio sul profilo facebook: “..ringrazio tutti per i messaggi…fortunatamente sto bene e sto barricato in casa. State tranquilli”.

Paolo Cutillo
Paolo Cutillo

 

Quelle interminabili ore le ha trascorse a casa anche perché la sua abitazione dista pochi metri dal luogo di uno degli attentati. Stanno bene anche gli altri due studenti di Marcianise che vivono in Francia.




Condividi