Blitz dei carabinieri nella cooperativa, trovati 10 operai italiani irregolari

CERVINO. I Carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico hanno effettuato un controllo presso una  società cooperativa operante nel settore elettrico con sede in Cervino (CE), finalizzato a contrastare il cosiddetto fenomeno del  “lavoro sommerso”.

 

Nel corso degli accertamenti esperiti durante l’orario di lavoro, i militari dell’Arma hanno constatato la presenza di n. 10 operai, di nazionalità italiana, tutti impiegati irregolarmente in quanto sprovvisti di regolare contratto.


 

In considerazione di quanto accertato, in base alle disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, i Carabinieri hanno provveduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale ed all’intimazione nei confronti dell’amministratore della società, di regolarizzare i lavoratori a nero. Inoltre è stata informata l’Autorità Amministrativa per l’irrogazione delle previste sanzioni pecuniarie.

 




Condividi