Di Muro senza numeri, doppia trappola in consiglio comunale

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Per procedere alla variazione di assestamento del bilancio 2015, il consiglio comunale è stato convocato per le sedute del 25 e del 27 novembre prossimo, in tempo utile per evitare la nomina di un commissario ad acta per procedere all’approvazione dell’assestamento.

 

Cosa che potrebbe avvenire se nel corso delle sedute la maggioranza che fa capo al sindaco Biagio Maria Di Muro, non dovesse avere i numeri sufficienti per approvare l’importante strumento economico – finanziario. Infatti, a quanto sembra la maggioranza non dovrebbe avere i numeri per l’approvazione, ma si sa, il trasformismo è all’ordine del giorno e tutto può accadere. Con l’assestamento di bilancio, sul quale relazionerà il sindaco non essendovi attualmente l’assessore alle finanze, dovranno essere approvate anche le modifiche e le integrazioni al piano triennale delle opere pubbliche 2015/2017 e quello annuale 2015.

 

di-muro-biagio


Ma prima della discussione sull’assestamento l’assise dovrà procedere alla surroga del  dimissionario consigliere ex PD, Giuseppe Russo che sarà sostituito da Umberto Pappadia, primo dei non eletti nella lista dei Dem. E questo sarà certamente un voto a favore del sindaco. All’ordine del giorno vi saranno  altri quattro argomenti sui quali, relazionerà sempre il sindaco per carenza di…. assessori.
Il parlamentino si occuperà anche del nuovo regolamento di contabilità, delle linee guida per la valutazione dello stato di indigenza (contrasto alla povertà), delle nuove tariffe per le lampade ed i servizi cimiteriali e del piano di azione per l’energia sostenibile per la città.
                                                                                                                                    ANTONIO TAGLIACOZZI



Condividi