Testa di maiale davanti alla moschea, polizia in allerta nell’Agro Aversano

AGRO AVERSANO. La speranza è che si sia trattato di una bravata, ma con una situazione internazionale così delicata basta una miccia per far esplodere le tensioni anche a livello locale.

 

E’ quanto accaduto stamattina a Giugliano, a due passi dal Casertano. Una testa di maiale è stata trovata all’esterno di un centro culturale islamico a Giugliano. La testa di maiale era stata attaccata all’inferriata esterna della sede dell’Associazione culturale islamica dell’Unione, accompagnata da scritte ingiuriose nei confronti degli islamici.

 

Ignoti hanno imbrattato con lo spray nero i muri dell’edificio religioso scrivendo le  “Onore a Putin” e “Fuck Isis”. Un gesto clamoroso che innalza il livello della tensione nella zona. Tra l’hinterland giuglianese, il litorale domitio e l’agro aversano è presente una folta comunità islamica.

 


Allerta massima degli investigatori su altri siti sensibili della zona,  su tutte la moschea di San Marcellino, dalla quale l’Imam, già dalle ore successive le stragi di Parigi, ha sempre ribadito la strada del dialogo tra religioni.  L’indagine sul raid di Giugliano è stata comunque aperta: sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano, che da diverso tempo stanno effettuando un monitoraggio dei centri islamici presenti su territorio con un dialogo costante con gli imam.

 

maiale isis

 

In una nota il Pd locale ha espresso la piena solidarietà e la fraterna viranti alla comunità islamica giuglianese; la condanna del vile gesto ed ha espresso  l’augurio affinché le forte dell’ordine possano identificare al più presto gli autori del misfatto.




Condividi