Le rivelazioni di Cantone. Il consigliere svela quale è la sua fazione

SAN FELICE  A CANCELLO. “Sono e resto in minoranza nel pieno rispetto del mandato avuto dagli elettori”: il consigliere Raffaele Cantone mette fine alle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi che lo volevano sempre più vicino al sindaco Pasquale De Lucia. “Il gossip non mi interessa ma tengo a precisare la mia posizione.

La minoranza consiliare è controllo – precisa Cantone – ma anche suggerimento e collaborazione e continuerò a dialogare con chi oggi governa il paese, quando ce ne sarà bisogno,  sempre in modo critico e nel rispetto dei ruoli e degli interessi dei cittadini”. Le voci di un possibile flirt politico tra Cantone e il primo cittadino erano nate a seguito dell’ultima Assise, dove il consigliere di Polvica, così come altri membri della minoranza, avevano espresso voto favorevole sui alcuni punti all’ordine del giorno.

Il consigliere tiene a precisare che la politica non c’entra: “Non esprimiamo preferenze a caso, né tanto meno ci sfiora l’idea di bocciare un provvedimento soltanto perché promosso dalla maggioranza.


Con gli altri consiglieri di minoranza studiamo in modo critico ogni proposta, leggiamo i documenti e valutiamo cosa è bene per i cittadini – spiega Cantone – Per questo motivo abbiamo espresso voto favorevole per l’approvazione del piano sui rifiuti; di quello della protezione civile, del regolamento comunale”. Gossip a parte, per il consigliere si sarebbe dovuta accendere l’attenzione sull’importanza di questi punti che porteranno agevolazioni per i cittadini: l’ok al nuovo piano sui rifiuti porterà per i cittadini la riduzione dell’imposta di un terzo rispetto alla tassazione precedente.

“Basta con le lotte di potere – conclude il consigliere – Una delle cose che in questi anni ha danneggiato i cittadini di San Felice a Cancello è proprio l’inutile guerra di potere politico che gli amministratori si sono fatti l’uno con l’altro sprecando energie e tempo. Forse è il momento di smettere di giocare ai guelfi e ghibellini, cominciando a dialogare e a cooperare, sempre nel rispetto dei ruoli e delle posizioni, per il bene del Paese. Ribadisco che sento forte la responsabilità che i cittadini mi hanno affidato concedendomi il loro voto e sento di ottemperare pienamente al mio mandato quando voto a favore di progetti positivi per il paese”.




Condividi