Stop Femminicidio, le foto dell’evento al Convitto

MADDALONI (Marina Iadicicco). Nell’incantevole cornice della Biblioteca del Convitto Nazionale “Giordano Bruno”, lo scorso 25 Novembre, in occasione della Giornata Nazionale contro la violenza sulle donne, si è svolto l’evento “#STOPFEMMINICIDIO:

Tamorra, l’unica pelle da percuotere”. Straordinaria partecipazione delle cittadinanza, che ha assistito con piacere alle spettacolari performance degli artisti presenti in serata.

L’evento si è aperto con un excursus fotografico della fotografa Mina Fiore. Le immagini, raffiguranti volti di uomini e donne, ritraevano il tema della violenza sulle donne. La fotografa, con la mostra, ha espresso il dramma del tema e un messaggio che si avvia a incentivare l’animo degli uomini per stoppare le crudeltà della violenza.
Partecipazione calorosa anche da parte del sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia, del presidente dell’associazione di volontariato “Terra Libera” , Ida Floridia e dell’assessore alla cultura Cecilia D’Anna, che hanno evidenziato l’importanza della sensibilizzazione tra i giovani e quanto sia efficace per risolvere i problemi di violenza.
Si sono tenuti momenti di riflessioni, attraverso letture di poesie della dottoressa Rosy Paolella e dell’autrice teatrale Eva De Rosa.


L’evento ha proseguito con un intreccio favoloso di spettacoli teatrali e musicali a cura di artisti, com’era previsto in programma.

Ricordiamo la band Cattivo Costume; la performance teatrale e musicale “Una bianca luna che si specchia nel mare” a cura di Mina Fiore, Carlo Torre, Bruno De Marco e Francesco Migliaccio ed infine la  performance accompagnata da danza e recitazione della compagnia Esperimento teatro del regista Luigi Laperuta.
L’appuntamento si è concluso con la poetica, potente e divertente esibizione del fantastico Franco Pennasilico, noto attore partenopeo. Un grazie all’associazione “Un Fiore per la vita” che ha reso possibile l’evento.

GUARDA LE FOTO

 




Condividi