Voto, stoccata del Pd a Crescente: Sei passato alla storia 

CAPODRISE.  Il circolo del Pd di Capodrise guidato da Pietro Di Bernardo detta le linee guida in proiezione delle elezioni.

Questo il Manifesto programmatico

“COSTRUIAMO LA CITTA’…

A PATTO CHE SIA DI TUTTI CITTADINI DI CAPODRISE!!!

In questi giorni, sui manifesti e sulla stampa locale, si è letto di una “rivoluzione” in atto stroncata da una “congiura di palazzo”.

Sinceramente per un Partito radicato sul territorio come il PD, non accorgersi della rivoluzione in essere, è stato veramente grave. Ma, a quanto pare, la “rivoluzione crescentiana” è stata talmente silenziosa che nessuno se ne è accorto.

Abbiamo scoperto, invece, che l’ex sindaco dopo quattro anni… parla, come se niente fosse successo!

Passerà alla storia come

– il sindaco che ha perso quasi 2 milioni di euro di finanziamenti per opere pubbliche da realizzare;

– il sindaco che ha innalzato al massimo le tasse, optando per le aliquote più alte di tutta Italia;


– il sindaco che ha assunto al Comune, anche se in forma temporanea, luminari di turno, che interessandosi del PUC ed altre opere pubbliche hanno solo svuotato le casse comunali e prodotto zero!!

Il fiore all’occhiello per il “già sindaco” e i suoi “centri” era la svendita a costo zero di patrimonio pubblico, per il quale il Comune sta ancora pagando i mutui accesi per realizzarlo: il campo sportivo.

E’ questo il costruire, o la “rivoluzione interrotta”per il movimento Centro Città e i suoi sostenitori?

 

Il PD pensa che Capodrise è dei capodrisani e non permetterà a nessuno di mettere le MANI SULLA CITTA’!!!

Il campo sportivo, il parco giochi e gli spazi pubblici sono un patrimonio dei cittadini di Capodrise e come tali vanno valorizzati e utilizzati da tutti.

Il PD ribadisce la propria proposta di leadership ed è pronto ad aprire un confronto con le forze politiche ed i movimenti presenti sul territorio per discutere una proposta programmatica, dove al centro ci sarà il cittadino e le sue esigenze per migliorare la qualità della vita a Capodrise”.




Condividi