Annullata la conferenza stampa in Procura e la Bindi stuzzica Griffo

TRENTOLA DUCENTA/CASAL DI PRINCIPE. È stata annullata la conferenza stampa che si sarebbe dovuta tenere in Procura a Napoli dopo il blitz interforze condotto questa mattina nei confronti di 24 persone ritenute interne al gruppo camorristico che fa capo a Michele Zagaria del clan dei Casalesi. Tra i destinatari di misure cautelari c’è anche il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, che con altre persone risulta al momento latitante. Proprio nel centro casertano di Trentola Ducenta si trova un mega centro commerciale, il “Jambo1”, sequestrato nel corso dell’operazione condotta dalla Squadra Mobile della questura di Caserta e dai carabinieri del Ros di Napoli. Il centro ha un valore commerciale di circa 60 milioni di euro.

I SOLDI NELL'APPARTAMENTO DI FALCO
I SOLDI NELL’APPARTAMENTO DI FALCO

Non si trova nemmeno l’imprenditore Falco re del Jambo, accusato di essere un prestanome di Zagaria.

FALCO1La fuga del sindaco di Trentola Ducenta Michele Griffo non fa pensar bene. E’ stato scoperto dalla giustizia e non ha avuto neanche il coraggio di farsi trovare”. Così Rosy Bindi nell’aula consiliare del Comune di Casal di Principe parlando al convegno “I costi dell’illegalità”. “Se quello che c’è scritto nell’ordinanza di custodia cautelare è vero – ha proseguito il presidente della Commissione Antimafia – la fuga del sindaco è il coronamento di come lui intendeva l’amministrazione della cosa pubblica”.


ansa - bindi - Rosy Bindi al teatro Vittoria di Torino per partecipare ad un'intervista pubblica condotta da Gad Lerner, Torino,17 novembre 2012. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
ROSI BINDI

La Bindi ha poi affermato che “la criminalità organizzata ha condizionato la storia italiana, è ora che i libri di storia ne prendano atto. Oggi la camorra e la mafia non controllano più come prima i territori di provenienza, mentre la ‘ndrangheta, sottovalutata per anni, continua a farla da padrona in Calabria, in Lombardia e in altri Paesi europei”. “E l’atteggiamento omertoso non è solo dei meridionali, ma si riscontra anche negli imprenditori lombardi e veneti”, ha concluso.

GUARDA I VIDEO

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=jTxs0_ABeqU

https://www.youtube.com/watch?v=jTxs0_ABeqU

https://www.youtube.com/watch?v=jTxs0_ABeqU

 

 




Condividi