Riconoscimento internazionale per uno chef sanfeliciano

SAN FELICE A CANCELLO (Francesca Crisci). Stella Michelin per il sanfeliciano Mario Affinita, giovane Chef cresciuto con i principi del rispetto e della cura dei prodotti del territorio campano.

La bella notizia arriva da Milano dove è stata presentata l’edizione 2016 della Guida Michelin, segno distintivo della migliore qualità culinaria, ambita in ambito nazionale ed internazionale.

La Campania si conferma la regione con il maggior numero di stelle (tre chef stellati) a Sorrento, Salerno e Valva.

Mario Affinita è di San Felice a Cancello, ha 34 anni ed è lo chef del “Don Geppi”, il ristorante gourmet che si trova all’interno del Majestic Palace di Sant’Agnello, nella Penisola Sorrentina e che ha al suo attivo numerosi riconoscimenti per la squadra capitanata dal casertano.


L’importante premio segna l’apice di una carriera iniziata nel settore della pasticceria, anche nei locali nostrani, per poi partire alla ricerca dell’esatto connubio tra tradizione e innovazione.

 

Molte sono le esperienze maturate presso i più grandi maestri del settore; nel curriculum di Affinita spiccano stage di prestigio con personaggi del calibro di Enrico Bartolini, Perbellini e il siciliano Cuttaia.

Lo Chef arricchisce il suo bagaglio di conoscenze anche all’estero: recente è l’esperienza in Spagna, presso il celebreElCeller de Can Roca a Girona che segna 3 stelle Michelin.

Piatto inedito è il “finto pomodoro su crema al basilico”, composto da una tartare di manzo, pietanza che rievoca la cucina e i sapori del Sud.




Condividi