Appalto rifiuti, la collaboratrice di Grillo sotto torchio per 5 ore. Ecco cosa ha detto

MARCIANISE/SANTA MARIA A VICO. È durata quasi cinque ore l’audizione, peraltro solo parziale, di Ferrante Alessandra, collaboratrice di Grillo Angelo e anch’essa imputata in procedimento connesso, davanti alla I^ Sezione collegiale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Pres. Guglielmo, a latere Dello Stritto e D’Angelo) nell’ambito del processo per turbativa d’asta e corruzione aggravate dalla finalità mafiosa per l’aggiudicazione della gara d’appalto per la gestione dei rifiuti del comune di Santa Maria a Vico alla Fare l’Ambiente, società facente capo a Grillo Angelo, oggi ristretto in regime di carcere duro (cd. 41-bis).

 

Sul banco degli imputati ci sono Ernesto Savinelli, all’epoca dei fatti vicesindaco e assessore all’ecologia del Comune di Santa Maria a Vico, e il dirigente Pio Affinita, entrambi difesi dagli avvocati Raffaele Carfora e Italo Madonna, nonché il colonnello Angelo Piscitelli, difeso dall’avv. Raffaele Crisileo, Pasquale Valente e Raffaele Caduco, difesi dagli avvocati Nacca e Russo.


 

L’udienza è stata dedicata all’esame della donna che si è sottoposta alle domande del pubblico ministero della direzione distrettuale antimafia di Napoli, Luigi Landolfi, e ha confermato sostanzialmente le dichiarazioni che già aveva reso nella fase delle indagini in ordine alla procedura di gara, così come quelle relative alle vicende corruttive di Pio Affinita, Angelo Piscitelli e Ernesto Savinelli, le quali tuttavia sono state ritenute in parte inattendibili già dalla Cassazione in sede cautelare che annullò quell’accusa.

 

Dettagli maggiori emergeranno certamente all’esito della prossima udienza fissata per il 3 marzo prossimo, in cui la Ferrante dovrà ancora presentarsi in aula, ma stavolta per sottoporsi al controesame degli avvocati difensori che si preannuncia lungo e serrato per le molteplici contestazioni da opporle, e sarà quello il momento decisivo per verificare quanto sia in grado di reggere il suo racconto.




Condividi