Caserma addio, D’Angelo getta Russo nella mischia: Colpevole

CASAGIOVE, Il consigliere comunale di Casagiove Danilo D’Angelo replica alle accuse di Giovanni Russo (papabile candidato a sindaco)  sulla vicenda caserma dei carabinieri. “Non era mia intenzione attaccare nessuno nel mio intervento sulla possibile perdita della caserma dei carabinieri – ha dichiarato D’Angelo – e mi meraviglio di come Giovanni Russo si sia sentito chiamato in causa.

In ogni caso, vorrei ricordargli che lui è stato assessore ai Lavori pubblici mentre io sono stato sempre un consigliere di minoranza. Con questo voglio dire che lui da membro della giunta avrebbe potuto fare qualcosa in più per evitare di arrivare ad oggi in questa situazione. Se avesse avuto la stessa solerzia nel muoversi per la caserma dei carabinieri di quella avuta l’11 maggio del 2011 quando, a 5 giorni dalle elezioni comunali che lo vedeva candidato a sindaco, approvò uno studio di fattibilità per il Puc, forse qualche risultato lo avrebbe ottenuto – prosegue D’Angelo.


Perché caro Giovanni, non è il tempo che si dedica alle problematiche ad essere importante, ma la concretezza nel risolverle”. Il consigliere di opposizione poi stoppa le polemiche: “Spero che questa diatriba si chiuda qui e si inizi a parlare seriamente, con l’onestà intellettuale di chi è stato assessore ieri e membro dell’opposizione oggi. Spero in una campagna elettorale caratterizzata da programmi e idee che possano dare soluzioni anche ai piccoli problemi. Io continuerò a battermi per quello che ho sempre portato avanti: il miglioramento dell’arredo urbano, le aree verdi, la pubblica illuminazione e la viabilità – conclude”.

angeòlo




Condividi