Armi e droga in casa, catturato il nipote del ras ucciso. Ecco cosa nascondeva nell’abitazione

MADDALONI. La polizia di stato di Caserta, nel corso di una operazione antidroga, ha arrestato Giuseppe Cortese, 25enne di Maddaloni (ce) per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e  per detenzione illegale di armi comuni da sparo. sequestrati  600 grammi di droga del tipo hashish , due fucili e numerose cartucce.

 

gli uomini della squadra mobile, durante una perquisizione nell’ abitazione di santa maria capua vetere del giovane pusher,  con l’ ausilio dei cani poliziotto della squadra cinofili di napoli,hanno rinvenuto circa 600 grammi di hashish, suddivisi in sei panetti , un bilancino e due coltelli utilizzati per la preparazione delle dosi.

 

ROB
Il materiale sequestrato

 


Nel corso dell’ operazione i poliziotti hanno ritrovato  nr. 02 fucili  di cui  uno ad aria compressa  munito di mirino di precisione con  relativi colpi custoditi in alcune scatole di latta, ed una doppietta calibro 16, nonche’ numerose cartucce  detenuti illegalmente.

cortese arrestato

Il giovane e’ stato arrestato e posto a disposizione dell’ autorita’ giudiziaria mentre la droga, i fucili, le cartucce e tutto quanto di pertinenza dell’  attivita’ di spaccio, e’ stato  sottoposto a sequestro insieme a 290,00 euro suddivisi in banconote di vario taglio.

 

Il giovane è di Messercola ed è il nipote del boss Angelo Cortese, detto Marlon Brando, ucciso nel settembre 2006 a Cervino dal clan Belforte. Per il processo relativo a quest’omicidio è attesa per la settimana prossima la sentenza: alla sbarra c’è anche l’imprenditore di Marcianise Angelo Grillo, ritenuto dalla Dda il mandante del delitto.




Condividi