Docente aggredita da un malvivente armato, panico all’uscita da scuola

SAN MARCELLINO. Ha atteso che si defilasse dal resto dei colleghi e dalla moltitudine degli studenti e poi l’ha affrontata e minacciata.

 

Una brutta disavventura è capitata nei giorni scorsi ad una docente della scuola media “Leonardo da Vinci” di San Marcellino. L’insegnante è stata, infatti, rapinata in pieno giorno all’uscita dell’istituto dove lavora nella zona di via Starza. Tutto è avvenuto nel giro di pochi minuti.

 

La docente, infatti, era appena uscita da scuola e si apprestava a raggiungere la sua vettura parcheggiata a pochi metri di distanza dal plesso. E’ a quel punto che il malvivente è entrato in azione. Aveva il volto coperto da sciarpa e cappello ma nessuno c’ha fatto caso per il gran freddo di questi giorni.

 

L’uomo ha detto di essere armato e ha minacciato la professoressa di consegnare le chiavi della vettura.  La donna è riuscita ad entrare in auto, provando a partire. Il bandito, però, è riuscito ad aprire lo sportello ed ha strattonato l’insegnante tirandola letteralmente fuori dall’abitacolo.

 


Sono stati attimi di paura per la donna che si è vista sfilare le chiavi della macchina dal delinquente. A quel punto per il rapinatore è stato un gioco da ragazzi entrare in auto e fuggire. A coprirgli la fuga c’era probabilmente anche un palo, anche se la docente ha riferito alle forze dell’ordine di aver visto un solo uomo.

 

starza san marcellino

La denuncia è stata presentata ai carabinieri con relative informazioni sul numero di targa dell’auto, che comunque non è stata ritrovata.

 

Esclusa dunque l’ipotesi di un cavallo di ritorno. Le persone presenti nei pressi della scuola si sono accorte di quanto accaduto solo dopo le urla della prof, che ha richiamato la loro attenzione dopo la colluttazione col bandito, avvenuta a qualche metro di distanza, nei pressi del parcheggio. Un raid avvenuto in pieno giorno da delinquenti ormai senza scrupoli.




Condividi