Far west sull’asse mediano, abbordati e picchiati dai rapinatori

AVERSA. L’uscita Aversa dell’asse mediano è ormai diventata una vera e propria giungla, per l’invasione di bande di rapinatori senza scrupoli che agganciano centauri e automobilisti anche in momenti di grande afflusso.

 

L’ultimo episodio è avvenuto poche ore fa. Mancavano pochi minuti alle 14 quando all’altezza dello svincolo di Aversa è andato in scena l’ennesimo raid. Vittime due giovani della zona che in sella ad uno scooter stavano rientrando a casa per il pranzo.

 

Improvvisamente mentre stava rallentando sono stati avvicinati da un altro scooter, modello Honda sh di colore scuro. In sella c’erano due ragazzi, col volto coperto da casco. Il passeggero invitava a rallentare, mentre l’altro con una manovra azzardata ostacolava la corsa del motorino.

 

Un chiaro segnale dell’abbordaggio che stava per avvenire nonostante l’afflusso di vetture fosse sostenuto. Il passeggero ha mostrato la pistola ed a quel punto il centauro ha rallentato. I due non volevano scendere dal motorino, ma sono stati strattonati ed aggrediti dai malviventi che sono riusciti così ad avere la meglio.


 

I due ragazzi hanno solo potuto vedere i banditi che si allontanavano in sella a due scooter diversi, fuggendo in direzione del centro abitato di Melito. Successivamente è stato dato l’allarme: alle forze dell’ordine è stato fornito il modello della moto rapinata e il numero di targa, ma dei malviventi nessuna traccia.

asse mediano aversamarcianise2

E’ l’ennesimo raid che avviene lungo l’asse mediano, sempre con le stesse modalità. Vittime automobilisti  e motociclisti depredati dei propri veicoli e qualche volta anche feriti dai delinquenti.




Condividi