Picchia il vicino di posto che applaude la Juvecaserta, si becca un Daspo di due anni

CASERTA. Quella vittoria meritata dalla Juvecaserta lo aveva amareggiato al punto da non tollerare il gesto di sportività del suo vicino di posto, brutalmente aggredito durante il match.

 

Si conclude con un Daspo di due anni un increscioso episodio avvenuto durante l’ultimo derby di campionato giocato dai bianconeri di coach Dell’Agnello prima delle festività natalizie.

 

Il questore di Avellino ha vietato ad un 29enne di Avellino, per due anni, l’accesso agli impianti sportivi durante lo svolgimento di manifestazioni di incontri di basket. Il giovane è ritenuto responsabile di un’aggressione ad un coetaneo avvenuta lo scorso 23 dicembre al termine della partita Scandone Avellino-Juvecaserta.


 

juvecaseav

Secondo le indagini della Digos, non aveva gradito gli applausi che un gruppo di tifosi irpini, con senso di sportività, aveva rivolto alla squadra ospite vincitrice della gara e aveva quindi aggredito il sostenitore più vicino, ferendolo in maniera lieve.




Condividi