Defibrillatori automatici, oggi raccolta firme in piazza Roma

SANTA MARIA A VICO. Stamattina fino alle 13,30 in Piazza Roma a Santa Maria a Vico, i cittadini attivi del gruppo del meetup “Santa Maria a Vico in MoVimento” organizzati sul web all’indirizzo:http://www.meetup.com/it-IT/santamariaavicoinmovimento/ chiedono l’impegno da parte dell’ Assessore dell’Igiene e Sanità Crisci Pasquale e del Signor Sindaco Rag. Andrea Pirozzi del Comune di Santa Maria a Vico, ad attuare ogni possibile iniziativa e/o attività finalizzata all’aquisto e alla distribuzione sul territorio di defibrillatori automatici esterni.Inoltre, i cittadini del meetup “Santa Maria a Vico in MoVimento” , manifestano la volontà di partecipare con spirito collaborativo, impegnandosi a:

individuare i possibili luoghi dove collocare i defibrillatori;
-individuare i cittadini volontariamente disponibili alla formazione per l’utilizzo dei DAE e alla loro reperibilità in caso di emergenze; inoltre si impegnano alla promozione, informazione e divulgazione di questo servizio a disposizione del cittadino.
in collaborazione con l’Associazione “Salvamento Academy” di impegnarsi ad istituire un corso per personale non sanitario LAICO con brevetto BLSD della durata di otto ore per il rilascio della certificazione prevista per uso del DAE e abilitazione alla rianimazione Cardio Polmonare.
  • Ogni anno in Italia le vittime dell’arresto cardiaco sono 57.000, una ogni nove minuti, e costituiscono il 10% della totalità dei decessi e l’arresto cardiaco può colpire chiunque, quasi sempre senza preavviso;

  • Se il ritmo cardiaco non viene ristabilito velocemente, la morte sopraggiunge in pochi minuti e danni cerebrali irreversibili possono manifestarsi dopo appena 5 – 6 minuti;

  • Vitale è intervenire immediatamente utilizzando un defibrillatore, che consente al cuore di riprendere un ritmo cardiaco regolare;


  • Santa Maria a Vico può contare solo su defibrillatori collocati sulle ambulanze presente sul territorio ma che gli operatori possono utilizzare solo sotto direttive del Centro Operativo, a causa dell’assenza di personale medico e paramedico a bordo ;

  • E’ stata stimata approssimativamente una percentuale del 15% di cittadini Sammaritani affetti già da malattie cardiopatiche, quindi più concretamente minacciati da un’improvvisa fibrillazione ventricolare che richiederebbe un immediato intervento;

  • I costi del DAE non sono esuberanti (€ 1500/ € 2000) e non richiedono spese di manutenzione;

  • I DAE possono essere utilizzati da personale non sanitario, a seguito di un breve corso;

La Legislazione in materia e la seguente:

  • l’art 1 della Legge 3 aprile 2001, n. 120 che prevede l’ “Utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambiente extraospedaliero”: È consentito l’uso del defibrillatore semiautomatico in sede extraospedaliera anche al personale sanitario non medico, nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare;

  • l’accordo Stato-Regioni del 27 febbraio 2003, che approva le «Linee guida per il rilascio dell’autorizzazione all’utilizzo extraospedaliero dei defibrillatori semiautomatici»;

  • il Decreto 18 marzo 2011 che detta la “Determinazione dei criteri e delle modalita’ di diffusione dei defibrillatori automatici esterni di cui all’articolo 2, comma 46, della legge n. 191/2009” (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 129 del 6 giugno 2011).

aspettiamo i cittadini in Piazza Roma a Santa Maria a Vico per la raccolta firme dalle 10 alle 13,30




Condividi