Dove è finito il tanto decantato parcheggio per il popolo? Ora c’è il muro di Berlino

LEGGI IN BASSO L’AGGIORNAMENTO

SAN FELICE A CANCELLO. E’ sparito il tanto decantato parcheggio di via Circumvallazione, non esiste più, al suo posto è stato innalzato una sorta di muro di Berlino che impedisce ai cittadini di utilizzare un’area fino a pochi giorni fa accessibile a tutti. A breve sarà innalzata una ringhiera…

Ad operare sono stati gli imprenditori Perrotta detti ‘i paccppes, cugini del primo cittadino, che lo stesso De Lucia in un comunicato stampa del Comune del 18 giugno 2014 elogiò per aver ceduto in usufrutto pubblico quello slargo.

Nemmeno due anni e già si fa dietrofront? Come è possibile? I cittadini di via Circumvallazione ci sono rimasti di sasso, era tanto comodo quel parcheggio…

Dal punto di vista tecnico i Perrotta, essendo proprietari del suolo, possono fare quello che vogliono, certo è che se leggiamo quanto aveva dichiarato Pasquale De Lucia nel 2014, restiamo davvero perplessi, non è che il Comune ci fa una bella figura.

QUESTA LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO IL 18 GIUGNO 2014 CHE ANNUNCIAVA LA GRANDE NOVITA’ OGGI AZZERATA DALL’AZIONE DEI PROPRIETARI: “Sono in fase di completamento i lavori per la realizzazione del parcheggio in via Circumvallazione e – continua – credo che entro questa settimana verranno anche abbattuti i muri di contenimento, per cui la suddetta via avrà a breve un importante area di svincolo e di parcheggio. Un grazie va – si legge – alla famiglia Perrotta che come già fatto in passato con un esproprio bonario, permise la realizzazione di una grossa area in via Circumvallazione, dunque, una nuova operazione – conclude – a costo zero verrà effettuata per garantire un miglior deflusso viario della zona e un servizio più efficiente di parcheggio alla collettività”.


Questo costo zero, e qui casca l’asino,  troppo spesso distoglie un pò tutti dall’amara realtà…

PARKING2

AGGIORNAMENTO ORE 21

Sul caso il primo cittadino Pasquale De Lucia ha inteso fare un breve intervento: “Per il parcheggio non molliamo, cercheremo di recuperare il tutto. 

Evidentemente venendo a mancare le persone sagge spesso si dimentica la solidarietà verso l’istituzione e verso il popolo”.

Un messaggio quello del primo cittadino diretto probabilmente ai suoi cugini, i Perrotta detti ‘i paccppes.

Evidentemente i rapporti non sono più come una volta e quindi si potrebbe andare verso un braccio di ferro.

Già da domani in Municipio si verificherà come poter mettere mano al caso.

Se la situazione dovesse permanere sulle attuali posizioni, il Comune, lo ripetiamo, non ci farà una bella figura…

 

 




Condividi