Prostituzione, decisione del giudice per un Lsu




MARCIANISE/SAN NICOLA LA STRADA. Riesce ad evitare la detenzione dopo la condanna. Il tribunale di sorveglianza di Napoli si è pronunciato nei giorni scorsi sul caso di Michele Musone, 70 anni, residente nel rione San Giuliano a Marcianise e condannato a 2 anni, dei quali doveva scontarne appena uno di pena residua.

Il legale di fiducia, l’avvocato Nello Sgambato, ha presentato istanza di misura alternativa per scontare la condanna inflitta dal tribunale sammaritano in quanto l’uomo è un lavoratore socialmente utile in servizio presso il Comune di San Nicola la Strada. L’uomo venne condannato nel 2006 per aver violato la normativa in materia di prostituzione e attualmente non ci sono altre pendenze in corso.




Valutando il profilo del 70enne il magistrato ha disposto l’affidamento in prova al servizio sociale, evitando così la detenzione, anche se Musone dovrà rispettare alcune prescrizioni come quella di non allontanarsi dal Comune di Marcianise senza autorizzazione del magistrato di sorveglianza se non per il turno di lavoro a San Nicola la Strada oppure restare nella sua abitazione di via Carbone a Marcianise dalle 20 alle 8.


Condividi