PROVINCIA, RISULTATI LIVE Magliocca vince clamorosamente




AGGIORNAMENTO LIVE

FASCIA A (voto ponderato 21) FINITA

MARINO 108-2268 voti ponderati

MAGLIOCCA 206-4326 voti ponderati

FASCIA B (voto ponderato 41) FINITA

MARINO 47-1927 voti ponderati

MAGLIOCCA 75-3075 voti ponderati

FASCIA C (voto ponderato 75) FINITA

MARINO 141-10575 voti ponderati

MAGLIOCCA 151-11325 voti ponderati

FASCIA D (voto ponderato 100) FINITO

MARINO 153-15300 voti ponderati

MAGLIOCCA 180-18000 voti ponderati

FASCIA E (voto ponderato 257) FINITA

MARINO 47 -12079 PONDERATI

MAGLIOCCA – 53 13621 PONDERATI

 

TOTALE PONDERATO SEZIONI CHIUSE

MARINO 42149 voti ponderati

MAGLIOCCA 50347 voti ponderati

MAGLIOCCA CON ZINZI, GRIMALDI E IAIA
LA FESTA
LE OPERAZIONI DI SPOGLIO IN PROVINCIA

“L’elezione di Giorgio Magliocca alla Presidenza della Provincia di Caserta segna la ripartenza di Forza Italia e dell’intero centro destra in Terra di Lavoro. La provincia più azzurra d’Italia riprende la fiducia da un risultato importante raggiunto grazie all’entusiasmo ed alla responsabilità di una classe di Amministratori locali coraggiosi e determinati”.

Così ha dichiarato Giovanni Schiappa, Coordinatore Vicario di Forza Italia in Provincia di Caserta.

CASERTA. I numeri, sulla carta, dicono che il sindaco di Caserta Carlo Marino (Pd) non dovrebbe avere problemi a vincere la partita elettorale per la presidenza della Provincia di Caserta contro il collega di Pignataro Maggiore Giorgio Magliocca (Forza Italia). Ma le previsioni, si sa, sono fatte per essere smentite.

Ed ecco che allora lo spoglio dei risultati delle elezioni provinciali potrebbe dire molto anche sul futuro del Partito democratico in provincia di Caserta, preso dalla guerra in atto tra il commissario provinciale Franco Mirabelli ed una parte dei Democrat capeggiata dal consigliere regionale Gennaro Oliviero e dall’europarlamentare Nicola Caputo.




Giorgio Magliocca e Carlo Marino

Le facce degli esponenti Pd di oggi fuori ai seggi non erano delle migliori ed allora sarà interessante capire che Marino manterrà il largo vantaggio che la mappa dei consiglieri comunali della provincia di Caserta gli affida o se perderà qualcosa lungo la strada.

Ecco di seguito le liste dei candidati alla Provincia.

Forza Italia. Alessio Dello Stritto di Caserta, Stefano Di Grazia di Aversa, Gabriele Perrotta di Succivo, Alfonso Iovine di Castel Volturno, Maurizio Di Chiara di Teverola, Marco Ricci di Capua, Giancarlo Bernardo di Santa Maria a Vico, Anita Bovenzi di Pignataro, Amedeo Capasso di Casal di Principe, Antonio Cappiello di Castel Morrone, Michele Carello di Rocca d’Evandro, Guido Di Leone di Cellole, Pasquale Marquez di Mondragone, Salvatore Mastroianni di Santa Maria Capua Vetere, Gabriella Parente di Grazzanise, Antonio Diana.

Partito Democratico. Marco Villano di Aversa, Raffaella Zagaria di Casapesenna, Raffaele Guerriero di Marcianise, Andrea Boccagna di Caserta, Fortunato Griffo di San Cipriano, Basilio Verdile di Sessa Aurunca, Stefano Lombardi, Salvatore Russo di Santa Maria La Fossa, Giovanni De Luca di Galluccio, Angela Improta di Teverola, Ciro Marcigliano di Sessa Aurunca.

Democratici e Riformisti. Vincenzo Crisci di Arienzo, Giovanni De Robbio di Pietramelara, Roberto Landolfi, Roberta Letizia, Pino Moretta di Marcianise, Carmine Pascarella, Roberto Peluso di Caserta, Carlo Russo di Santa Maria Capua Vetere, Pasquale Salzillo di Marcianise, Pietro Sivo, Giusy Stellato di Macerata, Giovanbattista Vallosco di Marcianise, Giuseppe Dell’Aversana di Sant’Arpino.

Moderati. Giuseppe Abate di Lusciano, Agostino Baldassarre di Santa Maria Capua Vetere, Pasquale Crisci di Santa Maria a Vico, Luigi De Cristofaro di San Marcellino, Gaetano Di Monaco di Santa Maria Capua Vetere, Vincenzo Galantuomo di Marcianise, Giuseppe Guida di Arienzo, Antonio Mallardo di San Gregorio Matese, Carlo Marotti di Gioia Sannitica, Salvatore Martiello di Sparanise, Massimiliano Marzo di Caserta, Francesco Paolino di San Prisco, Massimo Russo di Caserta, Gianfranco Della Valle di Castel Morrone, Marcello Vaio di Grazzanise, Antonio Verdone di Mignano Monte Lungo.

Campania in Movimento. Gianluigi Santillo di Piedimonte, Bernardo Massaro, Ida Scalzone, Filippo Mazzarella di Caserta, Domenico Tartaglia, Massimiliano Scuncio, Michele Santoro, Maria Celeste Cafaro, Tammaro Diana di Villa Literno, Mario Pascosolido, Maria Grazia Stravino

Campania Libera. Angelo Barretta di Cellole, Mauro Di Stefano di Ciorlano, Carlo Cosma Barra di Teano, Rosario Capasso di Aversa, Carmine Della Gatta di Gricignano, Domenico Laurenza di Marcianise, Enricomaria Natale di Casal di Principe, Francesco Petrella di Santa Maria Capua Vetere, Ludovico Prezioso di Capua, Mario Russo di Caserta, Agostino Stellato di Bellona, Rany Pagano di Casaluce, Marialaura Buro di Casapulla, Rosaria Pasquariello di San Prisco, Liliana Trovato di Caserta


Condividi