Fermati con droga, la decisione del gip




MADDALONI. Fermati con la droga, il giudice li scarcera. E’ durata poche ore la detenzione in carcere di Luigi Iovino e Antonio Tagliafierro. Nella mattinata di oggi il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nel convalidare il fermo, ha disposto la revoca della misura cautelare del carcere emessa ieri dopo il blitz dei carabinieri.

Nei confronti dei due sono stati disposti gli arresti domiciliari nella rispettive abitazioni a Maddaloni. Il gip ha concordato con la richiesta di scarcerazione avanzata nei confronti di Tagliafierro e Iovino, quest’ultimo difeso dall’avvocato Valerio Alfonso Stravino.




I due furono fermati nella giornata di ieri quando i Carabinieri della Stazione di Valle di Maddaloni, li hanno bloccati in via Caudina a Maddaloni e li hanno arrestatiin flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, TAGLIAFIERRO Antonio, cl. 89 e IOVINO Luigi cl. 88, del posto. I due, controllati mentre viaggiavano a bordo di una Fiat 500,  a seguito di perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di n. 3 involucri contenenti crack per complessivi gr. 50. Dopo il blitz e le successive formalità di rito, furono trasferiti in carcere fino alla convalida che ne ha disposto la scarcerazione.

LE FOTO

La droga sequestrata

Condividi