Puzza nauseabonda, carabinieri all’impianto rifiuti




SANTA MARIA CAPUA VETERE. A seguito della puzza nauseabonda che si è avvertito in città nelle prime ore della mattinata, immediatamente il sindaco Antonio Mirra ha fatto, unitamente alla Polizia municipale e dopo aver richiesto l’intervento anche dei carabinieri, un accesso a sorpresa presso l’impianto Stir di Santa Maria Capua Vetere anche a seguito di analoga situazione verificatasi nella giornata di martedì 11 ottobre.




Al momento dell’accesso lo stato dell’impianto, come constatato anche dalle forze dell’ordine presenti, risultava ordinario e assolutamente non proporzionato a quanto avvertito in città, fra l’altro in una giornata in cui l’accesso presso l’impianto è stato di una quantità di rifiuti sottodimensionata rispetto alla capacità di funzionamento dello Stir in quanto nella giornata di giovedì soltanto pochi Comuni della provincia conferiscono i propri rifiuti presso l’impianto.

Nonostante ciò il sindaco Antonio Mirra ha ritenuto opportuno convocare immediatamente presso il Comune la Gisec, società provinciale che gestisce l’impianto.


Condividi