Assunzione a tempo indeterminato al Comune: ecco il bando




SANTA MARIA A VICO. Il Comune di Santa Maria a Vico ha indetto un bando per ricoprire un posto di vigile urbano, categoria C, a tempo indeterminato.

Ecco come fare per partecipare:

E’ indetta procedura mobilità volontaria ex art. 30, comma 1, d.l.vo 165/2001, per assunzione di una unità di personale da assegnare al settore di Polizia Locale del Comune di Santa Maria a Vico (CE) a tempo pieno ed a tempo indeterminato con categoria giuridica C – posizione economica C1 – CCNL del personale non dirigente del comparto regioni ed autonomie locali – e con profilo professionale di istruttore di vigilanza
Scadenza presentazione domande: trenta giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

BANDO





COMUNE DI SANTA MARIA A VICO
Provincia di Caserta
Piazza Roma -Tel. 0823 759511 – Fax 0823 759517
Indirizzo Internet www.comunesantamariaavico.it
AVVISO PUBBLICO PER ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA’ VOLONTARIA EX
ART. 30, comma 1, D.L.VO 165/2001, PER ASSUNZIONE DI UNA UNITA’ DI PERSONALE
DA ASSEGNARE AL SETTORE DI POLIZIA LOCALE DEL COMUNE DI SANTA MARIA A
VICO (CE) A TEMPO PIENO ED A TEMPO INDETERMINATO CON CATEGORIA
GIURIDICA C – ECONOMICA C1 – CCNL DEL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL
COMPARTO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI – E CON PROFILO PROFESSIONALE DI
ISTRUTTORE DI VIGILANZA
IL RESPONSABILE DEL SETTORE PERSONALE
VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 36 del 6.3.2017, esecutiva a termini di legge, avente ad
oggetto: “Programma Fabbisogno di personale 2017/2019 – Piano assunzionale anno 2017. Modifica
delibera di Giunta Comunale n.186/2016”, come modificato dalla delibera di Giunta Comunale n.163 del
21.09.2017, che prevede l’assunzione di n.1 istruttore di vigilanza di categoria C a tempo pieno e a tempo
indeterminato da ricoprire tramite procedura di mobilità esterna;
VISTO il Regolamento comunale per l’ordinamento degli Uffici e dei Servizi comprensivo del
regolamento comunale per la disciplina dei concorsi e delle altre procedure di assunzione,
approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 16 del 28 gennaio 2016 ed integrato con
delibera n.23 del 16.02.2017;
VISTO l’art. 30, comma 1, del decreto legislativo n. 165/2001 e successive modifiche ed
integrazioni;
Vista la nota della Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento della F.P. 0066110 P-
4.17.1.7.4 del 13/12/2016, dalla quale si rileva che nella Regione Campania è stato ricollocato il
93,2% dei dipendenti di area vasta, per cui sono state ripristinate le ordinarie facoltà di assunzione negli Enti territoriali della Regione Campania;
Visto il D.lgs. 11/04/2006 n.198 – Codice delle pari Opportunità tra uomo e donna
IN ESECUZIONE della succitata delibera di Giunta Comunale n.163/2017;
Vista la propria determinazione n° 824 del 16.10.2017, relativa all’approvazione del presente
avviso;
RENDE NOTO
Che è indetta per il Comune di Santa Maria a Vico procedura di mobilità volontaria ai sensi dell’art.
30, comma 1, del D.L.vo 165/2001 e ss.mm.ii., riservato al personale di ruolo degli Enti del
Comparto Regioni ed Autonomie Locali ai sensi dell’art. 30 del D.LGS. 165/2001 e ss.mm.ii, per la
copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato ed a tempo pieno con profilo di Istruttore di Vigilanza
– categoria giuridica C – economica C1 – CCNL personale non dirigente regioni ed autonomie
locali – da assegnare al Settore di Polizia Locale;
Si precisa che il presente avviso di mobilità esterna è stato subordinato al ricollocamento del personale di area vasta, giusta nota della Presidenza di Consiglio dei Ministri, del 13/12/2016, per  cui sono state ripristinate per la Regione Campania, ai sensi dell’art. 1, comma 234, della L.
208/2015, le ordinarie facoltà di assunzione del personale, in quanto le procedure amministrative, di
cui al D.M. del 14 settembre 2015, sono state concluse.
Il presente bando non fa sorgere a favore dei partecipanti alcun diritto al trasferimento presso il
Comune di Santa Maria a Vico che si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non dare seguito alla
procedura di mobilità. L’Amministrazione non è obbligata a concludere il procedimento con
l’assunzione, fatti salvi i casi previsti dalla normativa vigente con riferimento alle procedure
concorsuali.
REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA PROCEDURA E COMPETENZE PROFESSIONALI
RICHIESTE
Alla procedura di mobilità possono presentare domanda i dipendenti con rapporto di lavoro a tempo
indeterminato e tempo pieno presso le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D. Lgs.
165/2001,in possesso dei requisiti:
• Inquadramento nella categoria giuridica C – economica C1 – CCNL Personale non dirigente Regioni ed
Autonomie Locali – con profilo professionale di “Istruttore di vigilanza”. Si precisa che non rileva la
posizione economica di provenienza. Per profilo professionale analogo deve intendersi quello
equivalente per tipologia di mansioni;
• Avere superato il periodo di prova;
• Possesso della Patente di guida, in corso di validità, di categoria B;
• Idoneità fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere;
• Non avere procedimenti disciplinari in corso e non aver riportato sanzioni disciplinari negli ultimi tre anni
precedenti la scadenza prevista dal presente avviso.
• Godimento dei diritti civili e politici;
• Assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso connessi a reati che possono impedire
l’instaurarsi e/o il mantenimento del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione, ai sensi delle
vigenti norme in materia;
• Non avere condanne passate in giudicato per delitti che comportino inidoneità all’assolvimento delle
specifiche funzioni da svolgere.
I prescritti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la
presentazione delle domande di ammissione alla procedura di mobilità ed alla data di stipulazione
del contratto individuale di lavoro. L’accertamento della mancanza dei requisiti prescritti per
l’ammissione alla selezione comporta, in qualunque tempo, l’esclusione della procedura selettiva o
la decadenza dall’assunzione.
Le competenze professionali richieste sono le seguenti:
– Approfondite conoscenze del Codice della Strada;
– Approfondite conoscenze di diritto amministrativo;
– Approfondite conoscenze del testo unico degli enti locali;
– Approfondite conoscenze delle norme in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza
amministrativa;
– Approfondite conoscenze dei sistemi di elaborazione dati e testi (pacchetto Office) e dell’utilizzo dei
sistemi di navigazione in rete e posta elettronica;
– Buone capacità nelle relazioni organizzative interne e relazioni esterne di tipo diretto anche con
rappresentanza istituzionale;
– Precisione nell’istruttoria di procedimenti amministrativi;
– Approfondite capacità nella predisposizione di atti amministrativi;
– Raccolta, elaborazione e analisi dati;
– Capacità ad affrontare problemi operativi dei servizi di media complessità con individuazione di soluzioni
possibili;
– Costante e quotidiano aggiornamento sulle novità legislative e regolamentari attraverso l’utilizzo delle
informazioni presenti in rete;
Per l’assunzione, mediante cessione di contratto di lavoro, il candidato dovrà essere in possesso, al momento
del passaggio diretto, di contratto di lavoro a tempo pieno.
DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
La domanda, da compilarsi in carta libera, dovrà essere indirizzata al Comune di Santa Maria a Vico – Settore
Personale – 81028 – Piazza Roma, pena l’esclusione, e dovrà pervenire all’ente entro le ore 14:00 del trentesimo
giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sulla G.U.R.I., in busta chiusa, indicante all’esterno la dicitura
“Contiene domanda di partecipazione alla selezione per 1 posto di mobilità volontaria riservata al personale
di ruolo degli Enti del Comparto Regioni ed Autonomie Locali ai sensi dell’art. 30 del D.LGS. 165/2001 e
ss.mm.ii, per istruttore di vigilanza – categoria C1 – presso il Settore Polizia Locale”.
Le domande potranno essere prodotte con le seguenti modalità alternative:
a) Mediante presentazione diretta all’Ufficio Protocollo dell’ente;
b) A mezzo del servizio postale con raccomandata con avviso di ricevimento.
c) Mediante invio dell’istanza (ai sensi dell’art. 4, comma 4, del D.P.C.M. del 06 maggio 2009), alla casella
di Posta Elettronica Certificata (PEC) protocollo@pec.comunesantamariaavico.it, saranno accettate solo
domande provenienti da caselle di posta certificata;
Non saranno prese in considerazione le domande di ammissione pervenute oltre il termine anche se spedite
tramite ufficio postale entro la data di scadenza.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da
inesatte indicazioni del domicilio o del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva
comunicazione del cambiamento di domicilio o del recapito indicato nella domanda, né per eventuali
disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Alla domanda devono essere allegati, a pena di esclusione:
1. Dichiarazione preventiva dell’Ente di provenienza, di disponibilità al successivo rilascio del NULLA
OSTA all’attivazione della mobilità, entro il termine fissato dall’Amministrazione;
2. Curriculum vitae del candidato reso nella forma della dichiarazione sostituiva, nonché ogni altro
elemento utile a rappresentare e descrivere capacità, attitudini ed esperienza professionale acquisite.
Il curriculum dovrà altresì essere corredato delle schede di valutazione della prestazione individuale
resa dal candidato presso l’Ente di provenienza negli ultimi tre anni antecedenti l’avviso pubblico di
mobilità. Il curriculum dovrà contenere l’indicazione dei servizi prestati presso Pubbliche
Amministrazioni, delle posizioni di lavoro ricoperte, del servizio di assegnazione, motivazione alla
mobilità, formazione e di ogni altra informazione che l’interessato ritenga utile fornire nel proprio
interesse, per consentire una valutazione completa della professionalità posseduta;
3. Fotocopia del documento di identità in corso di validità. La domanda di ammissione al presente
AVVISO deve essere sottoscritta dal candidato, e, ai sensi della vigente normativa, non necessita di
autentica.
La mancata dichiarazione, anche parziale, del possesso dei requisiti necessari, la mancata sottoscrizione della
domanda, la mancata produzione della domanda e degli allegati richiesti, entro la data di scadenza della
domanda, comportano l’esclusione dalla procedura di mobilità.
La domanda deve contenere le seguenti dichiarazioni con valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione o
dell’atto di notorietà:
• generalità complete (Nome,Cognome, luogo e data di nascita);
• residenza anagrafica e domicilio se diverso dalla residenza;
• numero di telefono, eventuale indirizzo e-mail, PEC
• dichiarazione dei servizi prestati;
• di essere a conoscenza ed accettare, in casi di assunzione, che il trattamento economico di
inquadramento sarà quello corrispondente alla categoria C1 del CCNL – comparto regioni –
Autonomie Locali con stipendio tabellare annuo €.19.454,15, Indennita’ di comparto €.549.60,
Indennità vacanza contrattuale €.145.92oltre all’assegno per il nucleo familiare, se spettante, alla 13^
mensilità ed indennità spettanti a termini di CCNL, legge, disposizioni interne all’Ente.Sulle
competenze lorde vengono operate le ritenute di legge sia fiscali che previdenziali e assistenziali.
• l’ ente di area vasta e servizio di appartenenza, categoria, posizione economica e profilo professionale
posseduti;
• eventuali procedimenti penali in corso;
• condanne penali riportate;
• possesso dell’idoneità fisica all’impiego senza limitazioni all’espletamento delle mansioni da
svolgere;
• procedimenti disciplinari in corso;
• sanzioni disciplinari comminate negli ultimi due anni;
• di accettare incondizionatamente quanto previsto dal presente avviso nonché di essere a
conoscenza della regolamentazione generale dell’ordinamento degli uffici e dei servizi del Comune di
Santa Maria a Vico inerente la presente procedura;
• di non trovarsi in una delle situazioni di inconferibilità e incompatibilità di cui al D.Lgs. n.39/2013;
Per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci si applicano le sanzioni penali di cui all’art. 78 del
D.P.R. n. 445/2000.
Alla domanda non è richiesto che vengano allegati titoli o documentazione relativa al possesso dei requisiti
prescritti.
L’ammissione alla selezione dei richiedenti è effettuata, in ogni caso, con riserva di verifica dei requisiti
prescritti, sulla base delle dichiarazioni e del contenuto della domanda di partecipazione e del curriculum vitae.
In ogni caso il trasferimento del soggetto individuato a seguito delle operazioni di selezione comporta la verifica
dell’effettivo possesso dei requisiti prescritti e della qualificazione professionale richiesta.
Non verranno prese in considerazione le domande di mobilità già presentate a questo ente e pertanto
l’eventuale aspirante dovrà necessariamente presentare nuova domanda secondo le modalità stabilite dal presente
avviso.
Allegato al presente AVVISO è previsto un facsimile di modello per la domanda di ammissione.
AMMISSIONE ALLA SELEZIONE
Le domande saranno esaminate, ai fini dell’ammissione alla selezione, dal competente Ufficio Personale. Con
atto del Responsabile dell’Ufficio Personale è stabilita l’ammissione alla selezione o l’eventuale esclusione.
Della decisione sarà data formale comunicazione agli interessati.
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La selezione è effettuata da apposita Commissione Giudicatrice nominata con determina dirigenziale così
come previsto dall’art. 144 del vigente regolamento sull’ordinamento generale degli uffici e servizi.
Almeno un terzo dei posti di componente della Commissione di concorso, salvo motivata impossibilità, è
riservato alle donne, nel rispetto delle disposizioni sulle pari opportunità di cui alla legge 10 aprile 1991, n.
125 e s.m.i..
VALUTAZIONE DEL CURRICULUM
La Commissione opera una valutazione del curriculum vitae e professionale sulla base dei seguenti criteri
attribuendo massimo punti 30, come di seguito specificato:
VALUTAZIONE CURRICULUM:
ESPERIENZE LAVORATIVE – massimo punti 10:
Sono valutate le precedenti esperienze lavorative, attinenti al posto di cui al bando, prestate nella stessa
categoria professionale messa a concorso:
– punti 1 per ogni anno o frazione di anno svolto nella categoria oggetto della procedura.
TITOLI DI STUDIO – massimo punti 10 :
Sarà valutato il titolo di laurea in proporzione al voto conseguito:
– fino a voti 95 saranno assegnati punti 5
– da 96 a 104 saranno assegnati punti 7
– da 105 a 110 saranno assegnati punti 9
– 110 con concessione della lode o doppia laurea saranno assegnati punti 10
ULTERIORI TITOLI CULTURALI: massimo punti 5 :
Sono valutati i dottorati di ricerca, master universitari di primo e secondo livello, corsi di specializzazione e
perfezionamento di livello universitario, corsi di aggiornamento in materie attinenti alla professionalità del
posto messo a bando, purché rilasciati a seguito di esame finale, pubblicazioni effettuate, ed eventuali altri
titoli attinenti al posto da ricoprire. Per ogni titolo saranno assegnati punti 1
ULTERIORI TITOLI PROFESSIONALI: massimo punti 5:
Si valuteranno specifici incarichi conferiti al dipendente dalla/e Amministrazione/i di provenienza purché
conferiti con provvedimento formale (ad esempio particolari incarichi di responsabilità, incarichi per la difesa
dell’ Ente, ecc.).
Non sarà considerato idoneo il candidato il cui curriculum vitae, valutato con le modalità sopra riportate, abbia
riportato una valutazione inferiore a punti 10.
Il punteggio relativo alla valutazione dei titoli e del curriculum verrà reso noto ai candidati anteriormente
all’espletamento del colloquio mediante pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente
www.comunesantamariaavico.it sezione “Concorsi” alla voce relativa alla presente selezione;
La Commissione ha la facoltà di dichiarare, fin dalla comparazione dei curricula pervenuti, che nessun
candidato risulta idoneo per la copertura del posto a concorso e, pertanto, di non procedere alla successiva
valutazione degli stessi.
VALUTAZIONE COLLOQUIO
La Commissione esaminatrice procederà alla valutazione dei candidati attraverso un successivo colloquio con
coloro che avranno conseguito l’idoneità relativa alla valutazione del curriculum vitae e professionale.
La convocazione verrà effettuata mediante avviso pubblicato nel sito internet del Comune. Il preavviso non potrà
essere inferiore a 7 giorni di calendario.
Il colloquio è preordinato alla verifica delle capacità, delle attitudini e dell’esperienza professionale acquisite
dai candidati presso gli enti di appartenenza, con particolare riferimento alle funzioni ed attitudini
professionali indicati nel presente avviso.
A tal fine la Commissione si avvarrà delle informazioni contenute nei curricula prodotti dai candidati all’atto
della presentazione della domanda di mobilità.
Il colloquio verterà su aspetti contenuti nel curriculum, sulle competenze specifiche riferite al profilo
professionale da reclutare e sull’aspetto motivazionale.
In particolare sarà teso ad accertare la conoscenza delle seguenti materie:
– Ordinamento degli enti Locali
-Elementi di diritto e procedura penale (elementi generali del reato, reati contro la PA ed attività della Polizia
Giudiziaria)
-Codice della Strada vigente e suo regolamento di esecuzione
-Nozioni sulla disciplina delle attività commerciali, pubblici esercizi e polizia edilizia.
-Controllo dell’edilizia
-Nozioni sull’ordinamento della Polizia Locale
Con il colloquio verrà accertata anche la conoscenza della lingua straniera dichiarata dal candidato e delle
applicazioni informatiche più diffuse (word, excel, posta elettronica)
Per la valutazione del colloquio la commissione avrà a disposizione un punteggio massimo di Punti 30
Non sarà considerato idoneo alla copertura del posto il candidato che abbia conseguito al colloquio una
valutazione inferiore a punti 21/30.
I candidati dovranno presentarsi muniti di un valido documento di riconoscimento. La mancata presentazione
al colloquio nel giorno, ora e luogo stabilito, sarà considerata espressa rinuncia alla procedura di mobilità.
Il giudizio espresso dalla Commissione è insindacabile.
GRADUATORIA
La graduatoria è formata dalla commissione sulla base del punteggio complessivo riportato dai candidati nella
valutazione del curriculum vitae e del colloquio.
A parità di punteggio precede quello in possesso di maggior punteggio nel colloquio. In caso di ulteriore
parità precede il candidato più giovane di età.
II Responsabile del Servizio Personale procede quindi, con proprio atto, all’approvazione dei verbali e della
graduatoria, nonché alla pubblicazione sul sito web del Comune di Santa Maria a Vico. Tale pubblicità avrà
valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Dalla suddetta pubblicazione decorrono i tempi per le eventuali impugnative.
STIPULA CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO
A conclusione della prova, sarà formulata la graduatoria. Il vincitore sarà individuato con apposito atto, al quale
seguirà la stipula del contratto individuale di lavoro per il nuovo posto ricoperto, solo dopo l’acquisizione del
provvedimento definitivo di assenso rilasciato dall’amministrazione di appartenenza, quale consenso al trasferimento
presso questo ente. Nel caso di mancato assenso entro 30 giorni dalla richiesta il candidato verrà escluso e si
procederà allo scorrimento della graduatoria.
Il presente avviso non vincola in alcun modo l’amministrazione comunale di Santa Maria a Vico che si riserva di non
dare corso all’assunzione in qualsiasi stato della procedura.
Si precisa che l’amministrazione comunale non è obbligata a concludere il trasferimento se non è riuscita ad individuare
tra le richieste che saranno pervenute, una professionalità che soddisfi l’esigenza del posto da ricoprire.
L’amministrazione non si fa carico di ferie, riposi compensativi, ecc. maturati e non goduti nell’ente di provenienza,
che dovranno essere godute prima del passaggio alla nuova amministrazione;
Al personale trasferito sarà assegnato il trattamento corrispondente alla categoria giuridica ed economica C1 del
vigente CCNL del Comparto regioni – Autonomie Locali.
CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO SELETTIVO
Il procedimento selettivo si dovrà concludere entro il termine massimo di 60 (sessanta) giorni, decorrenti dalla data
di pubblicazione del presente sulla G.U.R.I..
RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI – INFORMATIVA
In relazione ai dati raccolti nell’ambito del presente procedimento, si comunica quanto segue:
a) Finalità e modalità del trattamento: i dati raccolti sono finalizzati esclusivamente all’istruttoria del
procedimento comparativo di cui al presente avviso e potranno essere trattati con strumenti manuali,
informatici e telematici in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.
b) Natura del conferimento dei dati: è obbligatorio fornire i dati richiesti;
e) Conseguenze del rifiuto di fornire i dati: in caso di rifiuto le domande di partecipazione verranno escluse;
d) Categorie di soggetti ai quali possono essere comunicati i dati, o che possono venirne a conoscenza: i
dati raccolti potranno essere:
• trattati dal Responsabile del Servizio nell’ambito delle rispettive competenze, in qualità di incaricati;
• comunicati ad altri uffici comunali nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini
istituzionali dell’ente, ai sensi dell’art. 18 del D.Lgs. 196/2003;
• comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 18, 19, 20, 21 e 22 del D. Lgs.
196/2003;
• i dati minimi necessari per la individuazione dei candidati saranno diffusi in occasione della
pubblicazione della graduatoria.
e) Diritti dell’interessato: L’interessato ha i diritti di cui all’articolo 7 del D.Lgs. 196/2003, disponibile a
richiesta.
f) Titolare e responsabili del trattamento dei dati: il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Santa Maria a Vico
(CE) , con sede in Piazza Roma. Il responsabile del trattamento dei dati è il Responsabile del Settore Personale
Dott.Alfredo D’Addio
PUBBLICAZIONE
Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio, sul sito istituzionale del Comune di Santa Maria a Vico
ed in estratto sulla G.U.R.I..
DISPOSIZIONI GENERALI
Il presente avviso è emanato nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, ai
sensi D.lgs. 11/04/2006 n.198
Il Comune di Santa Maria a Vico si riserva facoltà di riaprire il termine del presente avviso e di revocarlo,
nel caso sia richiesto da una motivata valutazione, in tal senso, dell’interesse pubblico. Per quanto non
previsto nel presente si applicano le vigenti norme contrattuali, legislative e regolamentari vigenti.
Eventuali informazioni possono essere richieste al Servizio Personale nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì
dalle ore 9:00 alle ore 12:00 (Tel 0823.759534)
Il responsabile del procedimento è il responsabile del Settore Personale Dott.Alfredo D’Addio
Eventuali ulteriori comunicazioni inerenti la presente procedura, sono effettuate, ad ogni effetto, attraverso la
pubblicazione sul sito internet del comune all’indirizzowww.comunesantamariaavico.it, salvo quelle che
necessariamente si riferiscono a destinatari determinati, per le quali saranno effettuate comunicazioni personali.
IL RESPONSABILE SETTORE PERSONALE
Dott. Alfredo D’ADDIO


Condividi