Conflitto a fuoco, ferito latitante del clan

L’AGGIORNAMENTO

E’ finita a Formia con un conflitto a fuoco con i carabinieri la latitanza di un 43enne napoletano, Filippo Runga, ritenuto elemento di spicco del clan Ranucci di Sant’Antimo e ricercato dal 2013. L’uomo e’ rimasto ferito a una spalla, ed ora e’ ricoverato all’ospedale di Formia. A intercettare in piazza Sant’Erasmo, in localita’ Castellone, l’auto blindata su cui il latitante viaggiava con altre due persone – a quanto pare un uomo e una donna – sono stati i militari in borghese del Nucleo operativo della Compagnia di Giugliano in Campania che lo avevano localizzato e lo tenevano d’occhio per cogliere il momento opportuno per bloccarlo.


Il 43enne – a suo carico due ordinanze di custodia cautelare – si e’ reso conto della trappola che stava scattando ed ha tentato la fuga, ne e’ scaturita anche una sparatoria e il latitante e’ stato colpito e quindi la sua fuga e’ finita li’. Sul posto e’ stata fatta arrivare un’ambulanza, sono state prestate le prime cure a Runga e quindi il trasferimento all’ospedale ‘Dono Svizzero’. Le condizioni del ferito non sono gravi. I due che erano con lui sarebbero stati fermati

 

REGIONALE. Sparatoria questa sera a Formia, intorno alle 21, nella zona di Castellone. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Giugliano, nel corso di un’operazione, hanno inseguito tre persone.

Secondo le prime informazioni, una di loro ha estratto una pistola e i militari hanno poi aperto il fuoco ferendo un uomo. Si tratta del latitante Filippo Ronca, appartenente al clan Ranucci. L’uomo è rimasto ferito, in modo non grave, a una spalla ed è stato trasportato all’ospedale di Formia.

Condividi