A

Assalto alla sala scommesse dell’assessore. Hanno colpito già ieri

Portico di Caserta/Macerata Campania. A volte ritornano. A volte, però, bastano appena 24 ore per vederli tornare. Furgone bianco, ore 3 e sempre una sala scommessa. Sono questi i tre elementi che stanno inquietando le notti di tutti i gestori di ricevitorie e agenzie della provincia di Caserta. Nella notte tra domenica e lunedì la banda del furgoncino bianco aveva agito a Santa Maria Capua Vetere, in quella appena trascorsa, invece, si sono diretti nella vicina Portico di Caserta.

L’orario è sempre lo stesso: le 3 del mattino quando i componenti del commando hanno fatto irruzione all’interno dell’agenzia di scommesse Intralot di corso Vittoria a Portico di Caserta, gestita dall’assessore di Macerata Campania Andrea Di Matteo e da Carmine Iodice. I banditi hanno impiegato appena 120 secondi per mettere a segno il colpo, neutralizzando così anche gli effetti del sistema di allarme che è comunque entrato in funzione anche se invano.

I malviventi hanno forzato la saracinesca e tentato di trafugare le slot machine. Poi si sono diretti verso gli hopper cambiamonete che sono riusciti a portare via. All’interno c’erano circa 2500 euro che costituiscono il bottino del colpo, ai quali vanno aggiunti circa mille euro di danni. Del caso sono stati informati anche i carabinieri: il colpo è del tutto simile a quello avvenuto esattamente 24 ore prima nella ricevitoria “Sisal Match Point” di via Consiglio d’Europa a Santa Maria Capua Vetere con l’utilizzo peraltro dello stesso veicolo.


IL VIDEO ESCLUSIVO

LA FOTO: IL RAID DI STANOTTE A PORTICO

LA FOTO: IL RAID DI IERI NOTTE A SANTA MARIA CAPUA VETERE

 




Condividi