A

Detenzione abusiva di munizioni: ecco verdetto del giudice per Petrone

San Felice a Cancello. Fu trovata in possesso di due cartucce calibro 6,35 S&B e Browning e 6 cartucce calibro 12 marca Fiocchi e fu denunciata dall’autorità giudiziaria perché non aveva fatto denuncia.

Francesca Petrone 40enne del vico San Leonardo di San Felice è finita sotto processo per questo episodio risalente all’ottobre del 2014.

Il giudice del tribunale monocratico di Caserta, dottoressa Comena, ha assolto la Petrone, difesa nel procedimento dall’avvocato Orlando Sgambati.


L’accusa faceva riferimento al codice penale articolo 697: Chiunque detiene (1) armi o caricatori soggetti a denuncia ai sensi dell’articolo 38 del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, [704] o munizionisenza averne fatto denuncia all’Autorità (2), quando la denuncia è richiesta, è punito con l’arresto da tre a dodici mesi o con l’ammenda fino a trecentosettantuno euro.
Chiunque, avendo notizia che in un luogo da lui abitato si trovano armi o munizioni, omette di farne denuncia alle autorità, è punito con l’arresto fino a due mesi o con l’ammenda fino a duecentocinquantotto euro.




Condividi