A

Niente gas e acqua a due coniugi, Comune condannato

Capodrise. IL TAR Campania ha accolto il ricorso proposto dall’Avv. Pasquale Acconcia per due coniugi di Capodrise Raucci Michele e Albano  Carolina ai quali era stato negato il diritto ad ottenere l’impianto fogniario, l’allacciamento alla condotta idrica ed alla rete cittadina di distribuzione gas metano.


I ricorrenti hanno impugnato il silenzio serbato dall’Amministrazione Comunale sull’istanza avanzata ed avente ad oggetto appunto “Richiesta di impianto fogniario, richiesta di allacciamento alla condotta idrica comunale ed alla rete cittadina di distribuzione gas metano” per violazione di legge ed il TAR condividendo le motivazioni addotte ha accolto il ricorso.

Il Comune dovrà provvedere entro 30 giorni dalla comunicazione/notifica della sentenza e persistendo l’inerzia dell’Amministrazione onerata provvederà il Prefetto di Caserta con facoltà di delega quale commissario ad acta  in sostituzione degli organi del Comune di Capodrise.




Condividi