Campania in lutto, è morto Luigi Necco

Regionale. La Campania dice addio a Luigi Necco: il popolare giornalista è morto all’età di 83 anni. Ad annunciare la tragica notizia un tweet di Antonello Perillo del Tgr Ca,pana: “Addio al grande Luigi #Necco. Per sempre nel cuore della famiglia #Rai e di milioni di telespettatori che non lo dimenticheranno mai [💙].

Necco, 84 anni a maggio, è stato stroncato da una grave insufficienza respiratoria”. Per quindici anni (dal 1978 al 1993) Luigi Necco è stato telecronista, raggiungendo la popolarità con la trasmissione sportiva 90º minuto, condotta da Paolo Valenti. Sono rimasti famosi i suoi collegamenti dallo stadio San Paolo a fine partita, spesso attorniato da numerosi tifosi partenopei. Nel corso delle sue telecronache (dagli stadi di Napoli e Avellino) ha coniato espressioni come “Milano chiama, Napoli risponde” che l’hanno reso famoso. Fece un’altra battuta famosa a Città del Messico nel 1986, quando Maradona segnò un goal con la mano all’Inghilterra: “La mano de Dios o la cabeza de Maradona” (La mano di Dio o la testa di Maradona); Maradona gli rispose “Las dos” (Tutt’e due): venne per questo intervistato da numerose TV sudamericane.





Condividi