IL DAY AFTER. I danni e la situazione in tutte le città

Caserta. E’ iniziata la conta dei danni in provincia di Caserta dopo il tornado di medie dimensioni – come lo definiscono gli esperti – che ieri si è abbattuto su San Nicola la Strada, Capodrise, San Marco Evangelista, Marcianise, che non è stato coinvolta. A subire danni sono le scuole, le attività commerciali e gli appartamenti privati, la segnaletica stradale completamente distrutta.

A San Nicola la Strada, comune più colpito, il sindaco Vito Marotta ha deciso di chiudere l’istituto comprensivo De Filippo, nel plesso Speranza”, con danni al solaio e al tetto; in corso le verifiche da parte di vigili del fuoco e tecnici comunali. “C’è la necessità di interventi urgenti nella scuola – dice il sindaco – i danni ci sono stati. E’ stato un evento assolutamente eccezionale”. Mentre da San Marco Evangelista  si valuta l’ipotesi di chiedere lo stato di calamità naturale. Resta in rianimazione un extracomunitario di 19 anni, uno degli otto feriti della tromba d’aria.

Il sindaco di San Nicola La Strada, il comune già colpito, Vito Marotta lamenta anche danni ingenti alla segnaletica stradale. “I segnali e i semafori – dice il primo cittadino – sono stati sradicati e danneggiati, così come hanno subito danni le pensiline per gli autobus”. Conseguenze rilevanti hanno subito anche i commercianti che avevano i propri esercizi su viale Carlo III; emblematico il crollo dell’enorme insegna del Burger King, abbattutasi su alcune auto ma senza che nessuno restasse ferito.


A Maddaloni il commissario straordinario Benedetto Basile ha emanato un’ordinanza nella quale ha predisposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado; ciò non è accaduto a Marcianise, dove la tromba d’aria ha toccato solo il quartiere 167, ubicato a non molta distanza dall”autostrada A1 e dal casello di Caserta Sud.

Verifiche sono in corso in appartamenti e edifici pubblici anche a San Marco Evangelista, dove il sindaco Gabriele Cicala ha annunciato che di concerto con gli altri comuni colpiti potrebbe richiedere lo stato di calamità naturale. Intanto i vigili del fuoco del Comando Provinciale sono a lavoro con tutte le otto squadre disponibili per rimuovere alberi e cornicioni pericolanti, segnali e insegne ormai divelte, e per verificare danni alla strutture pubbliche.

Resta in rianimazione all’ospedale il 19enne extracomunitario che era in un roulotte quando è sopraggiunta la tromba d’aria; il mezzo è stato sollevato in aria ed è poi ricaduto pesantemente sull’asfalto, ferendo gravemente alla testa il giovane. Altre sette le persone ferite più lievemente.

LA SOLIDARIETA’ DI SANDRA LONARDO

“Esprimo solidarietà e massima vicinanza alle popolazioni del casertano colpite ieri dalla spaventosa tromba d’aria. Un pensiero particolare va ad uno dei Comuni maggiormente danneggiati, San Nicola la Strada, ai diversi feriti, cui faccio i miei auguri di pronta guarigione, e alle loro famiglie, nella speranza che, quanto prima, possa tornare tutto alla normalità”.

LE FOTO

VIDEO DA BRIVIDI




Condividi