Servizi cimiteriali, 3 dirigenti per la maxi gara d’appalto

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Scelti dal dirigente la Polizia locale e i servizi cimiteriali, Salvatore Schiavone, i componenti l’autorità di gara per la gestione dei servizi cimiteriali. Si tratta di tre funzionari comunali di sant’Antimo e di san Nicola la Strada che dovranno giudicare le offerte ed i progetti per i due lotti di gara: sono Claudio Valentino, Giulio Biondi e Salvatore Trotta sorteggiati fra i nove esperti della materia.

Infatti, i servizi cimiteriali sono stati suddivisi in due lotti nel bando di gara sottoscritto dal comandante la Polizia Locale e che avranno differente durata e differenti importi. Il primo lotto prevede l’esecuzione dei servizi cimiteriali propriamente detti (tumulazione, estumulazione, esumazione, ecc.), l’apertura e chiusura del pio luogo, l’informatizzazione dell’anagrafe dei defunti, la manutenzione dei servizi e dei viali e quant’altro necessario per il miglior funzionamento del cimitero.


La durata dell’appalto per questo primo lotto è stato fissato in due anni con un importo a base d’asta di 300 mila euro. Il secondo lotto, invece, previsto dal bando si riferisce alla gestione delle lampade votive per le quali ancora è in alto mare la gara per l’aggiudicazione del servizio. In questo lotto sono anche previsti altri servizi come la manutenzione e pulizia degli uffici comunali, l’installazione di toponomastica, la creazione di una piattaforma per l’aggiornamento della banca dati dei contratti di illuminazione ed altri tipi di servizi. La durata dell’appalto è stato fissato, per questo secondo lotto, in un anno con l’importo a base d’asta di 288 mila euro. Dopo la pubblicazione del bando si è proceduto alla nomina della commissione che esaminerà i progetti e le offerte ed il tutto sarà inviato alla stazione unica appaltante per l’indizione e lo svolgimento della gara.

ANTONIO TAGLIACOZZI




Condividi