Campania Libera, l’assessore Girfatti smentisce le voci sulle sue dimissioni

Caserta. «Non ci sono le mie dimissioni protocollate in Comune. A breve sarò a Santa Maria Capua Vetere per un incontro all’Universita, domani a Roma per un vertice Anci, nei prossimi giorni parteciperò ad una riunione con l’ambasciatore tedesco: dunque, tanti appuntamenti che non prevedono le mie dimissioni imminenti così come si sente dire da più parti». Con queste parole l’assessore comunale di Caserta di ‘Campania libera’ Vincenzo Girfatti apre la conferenza stampa che si é tenuta questa mattina. «Le mie dimissioni – continua l’avvocato – sono state consegnate al segretario cittadino del nostro movimento il giorno dopo la mia nomina ad assessore, soprattutto perché sono convinto che un incarico politico non é per sempre.

Dopo le Provinciali dello scorso ottobre, il mio nome é stato puntualmente accostato alla parola ‘rimpasto’, e le tante chiacchiere che sono piovute sulla mia persona hanno messo a rischio la mia credibilità. Nel frattempo ho lavorato tanto, dedicandomi anima e corpo alle deleghe che mi sono state assegnate. In questi mesi sono stati realizzati progetti nell’ambito dello sviluppo europeo e di rapporto tra l’Unione e il Comune mai visti a Caserta. Stesso discorso vale per gli affari legali. Vado avanti con il mio lavoro; abbiamo in cantiere tante cose, una volta ultimati questi progetti, in piena sintonia con i consiglieri comunali Russo e Trovato e la coordinatrice cittadina di ‘Campania libera’ Carmen De Rosa, decideremo cosa fare. Non consento che altri consiglieri, estranei al nostro gruppo, vadano a spendere il mio nome per i loro interessi».


La coordinatrice cittadina di ‘Campania libera’ Carmen De Rosa ha aggiunto: «Il lavoro realizzato dall’assessore Girfatti negli ultimi mesi é lodevole, anche perché non é sempre semplice parlare di Europa nel nostro contesto cittadino. Il nostro gruppo continuerà a lavorare così come ha sempre fatto».

A chiudere la conferenza il leader provinciale di ‘Campania libera’ e consigliere regionale Luigi Bosco: «Dal giorno seguente le elezioni Provinciali, non si é fatto altro che parlare della defenestrazione dell’assessore Girfatti da parte del sindaco Marino per punire Bosco, dopo un presunto tradimento elettorale. Lo stesso sindaco, dopo un’attenta analisi, é giunto alla conclusione che la sconfitta alle Provinciali aveva una natura diversa, emersa anche alle recenti Politiche che hanno palesato ulteriormente l’attuale trend. Ora che il rapporto con Marino é tornato sereno, passate le elezioni, si torna a parlare di Girfatti e delle sue dimissioni. L’assessore, esaurito il suo mandato, é pronto a consegnare l’incarico nelle mani della coordinatrice De Rosa e del capogruppo Russo, e insieme decideremo cosa fare. Ovviamente, occorrere discutere anche della distribuzione delle deleghe. ‘Campania libera’ é la seconda forza in città ed é giusto che abbia più considerazione all’interno della giunta, con mansioni più determinanti e di peso».




Condividi