Droga, due arrestati nell’agro aversano. Via agli interrogatori

Aversa. Cominceranno in queste ore gli interrogatori di garanzia per le 29 persone arrestate nella giornata di lunedì dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli e accusate a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata da finalità mafiose.

Gli arrestati sono quasi tutti residenti a Marano, ma due misure sono state notificate pure nell’agro aversano. Un’ordinanza in carcere è stata eseguita, infatti, nei confronti di Dolores Sacco, 39enne di Trentola. Ai domiciliari, invece, è finito Carlo De Gregorio, 58 anni, di Aversa.

Durante le indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea i militari del Nucleo investigativo di Napoli hanno scoperto l’esistenza e l’operatività di un’organizzazione criminale dedita al traffico di droga con base a Marano, nell’hinterland a nord di Napoli.


I promotori del gruppo di trafficanti, agevolando l’organizzazione camorristica degli ‘Orlando’ comprendente anche elementi dei clan ‘Nuvoletta’ e ‘Polverino’, rappresentavano il punto di congiunzione tra fornitori di droga inseriti in contesti criminali più vasti e gli spacciatori al dettaglio di Campania e Lazio, loro stabili acquirenti.

Decisive le rivelazioni di alcuni collaboratori di giustizia, su tutti Domenico Verde, che ha raccontato ai magistrati della Dda di Napoli le rotte della droga che arrivavano in Campania dal Nord Africa attraverso la Spagna.




Condividi