Valle Caudina, fermato il bus Napoli-Benevento

AGGIORNAMENTO. Dopo le verifiche da parte dei carabinieri si è poi accertato che il mezzo era regolarmente assicurato. Alleghiamo di seguito la documentazione ufficiale.

A questo punto i problemi a cui si riferiscono i sindacati riguardano essenzialmente l’EAV e non la ditta di autotrasporti Angelino.

IL PAGAMENTO RISULTA

Valle Caudina. E’ stato fermato in mattinata, nel tratto che va da Benevento Appia a San Martino Valle Caudina, un autobus della ditta Angelino, utilizzato come mezzo sostitutivo dall’Eav in caso di interruzione delle linee ferroviarie. I carabinieri, dopo aver accertato la mancata copertura assicurativa dell’autobus, hanno dovuto scortare viaggiatori e personale fino a destinazione. Alla fine però l’azienda ha dimostrato che l’assicurazione era stata pagata.


La Federazione Autonoma Italiana Sindacato Autoferrotranvieri, ha dichiarato il proprio dissenso attraverso un comunicato, nel quale l’episodio di oggi viene identificato come “atto conclusivo di una precarietà della linea ferroviaria Benevento-Napoli, già disagiata dalla frana accaduta un mese fa in località S. Martino”. Il sindacato scaglia il proprio malessere nei confronti di “una dirigenza che attua terrorismo psicologico nei confronti dei lavoratori, costringendoli a violare quotidianamente le norme di sicurezza”. Viene in oltre inviata la dirigenza dell’Eav ad “avere un occhio di riguardo verso tutte le tratte periferiche”, soprattutto per la tratta citata che avrà bisogno di tempi molto lunghi prima della suo completo ripristino.




Condividi