Caos vaccini, code e tensione a S. Maria

Santa Maria Capua Vetere. Caos questa mattina al distretto Asl di Santa Maria Capua Vetere. Sabato scorso sono infatti scaduti i termini imposti dal decreto Lorenzin per le vaccinazioni: tanti genitori però non hanno ancora presentati i certificati obbligatori per consentire ai propri figli di frequentare gli istituti scolastici.

Tra neonati e bambini in attesa della puntura non sono mancati però momenti di grande tensione, dovuti al notevole afflusso al distretto. Fin dalle prime ore del mattino si è formata una lunga fila e intrappolati in coda, tra pianti e proteste, c’erano anche molti genitori dei bambini che in realtà il vaccino lo avevano già fatto.


Molti dovevano infatti semplicemente autenticare il libretto delle vaccinazioni come richiesto dai vari dirigenti scolastici. Una procedura di pochi istanti per la quale si è costretti ad aspettare ore anche perchè non è prevista l’autocertificazione, al contrario di quanto avviene per altri atti della pubblica amministrazione. Code e disagi si sono registrati nell’ultima settimana anche in altri distretti Asl di Terra di Lavoro.




Condividi