Cibo avariato e amianto nel forno, sequestrato noto panificio

Cronaca. Il risultato di un’attività di controllo mirata che ha portato alla luce una situazione igienico-sanitaria agghiacciante. Il gruppo di polizia locale di Sant’Antimo, guidato dal Comandante Biagio Chiariello, nel corso di una serie di accertamenti finalizzati alla tutela della salute pubblica e dell’inquinamento ambientale ha individuato una serie di irregolarità all’interno di un rinomato panificio del centro storico della città.


Una volta entrati nel laboratorio del locale, i caschi bianchi e l’Ispettorato sanitario dell’Asl di Napoli Nord si sono trovati davanti ad una serie di immagini raccapriccianti: cavi elettrici scoperti, cibo in avanzato stato di decomposizione e l’interno della canna fumaria rivestita in amianto. Sono stati sequestrati oltre 40 chili di prodotti da forno già pronti ad essere smerciati in vari punti vendita della zona. Al commerciante è stata contestata una maxi multa da 20mila euro.




Condividi