Clochard aggredito da baby gang, follia a Caserta

Caserta. La follia delle baby gang colpisce anche a Caserta. Antonietta D’Albenzio, presidente dell’associazione “Angeli degli Ultimi”, ha raccontato l’aggressione subita da un clochard da parte di un tre 17enni.

IL POST DI DENUNCIA

Il vino sta bene solo nelle botti…in corpo alle persone fa solo danni al cervello..stasera mentre facevamo il nostro giro per distribuire abiti e cena ai clochard è successo qualcosa di veramente brutto cose che noi vediamo solo nei telegiornali e che pensiamo chissà perché l’hanno fatto? Si parlava tranquillamente con i nostri amici quando all’improvviso arrivano tre ragazzi non più di 17 anni come un uragano vivente dritti verso un uomo di colore di cui da giorni ci occupiamo : un uomo molto educato e rispettoso, senza alcun motivo uno di loro si è buttato addosso per fargli del male.


Subito ci siamo frapposti tra il nostro amico e loro nonostante questo continuavano ad urlare e sbraitare anche contro di me fino a che non ho minacciato di andare alla polizia solo così si sono allontanati velocemente ed uno di loro mi diceva di lasciarlo stare perché era ubriaco.

Quindi siamo ritornati dai nostri amici e abbiamo continuato a parlare dopo l’interruzione chiedendoci perché succede questo !!!!! Perché dei ragazzini si ubriacano e non danno valore alla vita prego Dio che illumini tutti verso una giusta strada e soprattutto di dare forza ai genitori quando vedono i propri figli rientrare in quello stato……




Condividi