Furbetti del cartellino, 61 indagati in un Comune

Cronaca. Sessantuno avvisi di conclusione indagine sono stati notificati oggi dai carabinieri ad altrettanti dipendenti del Comune di Marigliano  -tra impiegati, responsabili di settore e lavoratori socialmente utili- accusati a vario titolo dei reati di truffa aggravata a danno del Comune e false attestazione.


L’indagine è andata avanti tra il mese di giugno 2014 e febbraio scorso. Secondo gli investigatori tutti gli indagati avevano reiteratamente attestato falsamente il loro orario di servizio mediante artifizi e raggiri, consistiti nell’indebito utilizzo del badge, inducendo così in errore l’ente comunale nel calcolo dell’attività lavorativa effettivamente espletata e venendo retribuiti per attività di lavoro di fatto non prestata




Condividi