Muore in gravidanza, chieste 7 condanne

MARCIANISE. Sono state chieste 7 condanne per la morte di Maria Ammirati, la 36enne di Marcianise deceduta in gravidanza nel 2012. Il pubblico ministero ha chiesto la condanna a 4 anni ciascuno per Nicola Pagano, Maria Tamburro, Maria Golino, Luigi Vitale, Carmen Luigia De Falco, Andrea Fusco e Pasquale Parisi. Si tratta di medici e infermieri che hanno curato la giovane nell’ultima fase della gravidanza e che avrebbero commesso, secondo l’accusa, “gravi negligenze”

La tragedia portò la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ad iscrivere nel registro degli indagati 25 persone tra medici e infermieri, molti dei quali coinvolti in seguito ad un supplemento di indagine chiesto dal pm.


Maria Ammirati morì nel giugno 2012 all’età di 35 anni a seguito dell’aborto del piccolo che aveva in grembo dopo un’odissea tra le strutture sanitarie, tra le quali l’ospedale civile di Marcianise e il Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Da allora la famiglia di Maria e in particolare la madre continua a chiedere giustizia per la giovane, morta in circostanze drammatiche. Diversi i testimoni ascoltati nel corso del processo, tra i quali il compagno di Maria che ha ripercorso tutte le fasi della gravidanza. Ora, dopo le discussioni dei difensori degli imputati, ci sarà la sentenza di primo grado.

 

 




Condividi