Domani ancora tutti assieme per ricordare Lello del MozArt

Arienzo/Santa Maria a Vico. Si celebrerà domani 10 Aprile il trigesimo della scomparsa di Raffaele Piscitelli, conosciuto da tutti come Lello Moz. La santa messa verrà celebrata presso la Basilica Madonna Santissima Assunta di Santa Maria A Vico a partire dalle ore 19. Lello era famoso in tutta la Valle di Suessola per essere il proprietario del “MozArt”, un’enoteca in piazza Lettieri che ad Arienzo non era un semplice locale.


Il MozArt era un posto speciale in cui sorseggiare del buon vino, ma soprattutto scambiare due chiacchiere con un uomo affabile e di encomiabile bontà, sempre pronto ad aiutare chiunque. Lo si trovava sempre lì, insieme ai tanti concittadini e ai proprietari degli altri locali, mentre scambiava un brindisi a fine serata con gli amici di una vita. Il proprietario de “Il Locale dei Locali” come lo si chiamava da quelle parti, che aveva insegnato a tutti i segreti e l’arte del vino, ma soprattutto la dolcezza e l’importanza della convivialità. Un aggregatore sociale capace di far andare d’accordo personalità completamente diverse, amante del Jazz e della buona musica, punto di riferimento di un intera comunità.

“Che la nostra giornata appena trascorsa fosse stata bella o brutta, non ci importava – racconta qualcuno -. Sapevamo che ad attenderci c’era Lello, pronto a scambiare un consiglio, a consolarci quando necessario o semplicemente a condividere due risate. “

Il MozArt era il balsamo contro la tristezza, il centro del buonumore ed il punto cardine in cui sapevano fondersi arte, cultura e ilarità. Ma Lello, suo malgrado, ha abbandonato questo mondo un sabato sera, stroncato da un infarto proprio nel momento della settimana che amava di più. Un destino beffardo che racchiude una ferita non rimarginabile, un lutto che si protrae nel tempo senza che due comunità trovino sollievo. Perché non c’è rimedio alla malinconia se l’unico a poterla lenire se n’è andato via per sempre.




Condividi