Scarcerati dopo aver violentato ragazza: ora lavoreranno in pizzeria

Regionale. A ottobre scorso erano stati arrestati con l’accusa di aver partecipato – anche se con ruoli diversi – alcuni mesi prima ad una violenza su di una ragazza di 15 anni sugli scogli di Marechiaro a Napoli.

In tre (all’epoca dei fatti il più grande aveva appena 17 anni) – secondo quanto scrive Il Mattino – lasciano in carcere per essere avviati a un progetto di messa in prova particolare. Saranno infatti inseriti in un programma di recupero per aspiranti pizzaioli.


La liberazione anticipata – chiesta dal loro legale ed accolta dal gip – è condizionata alla possibilità di reinserimento assistito dai servizi sociali. A dare una svolta determinante alle indagini fu proprio la vittima che riconobbe i volti degli aguzzini sui rispettivi profili Facebook.




Condividi